Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
03 ottobre 2016

Ricciardo è tornato a volare. Rosberg decolla

print-icon
pod

Voti e giudizi dopo la 16.a prova del Mondiale di Formula 1

LE PAGELLE. L'australiano vince a Sepang e con il secondo posto di Verstappen centra una favolosa doppietta Red Bull. Ma a festeggiare è soprattutto il tedesco della Mercedes, che vede andare in fiamme il motore di Hamilton e consolida il primo posto in classifica

Ricciardo 10 - Giovedì con noi aveva accennato le note di "volare oh oh " e alla fine si, è tornato a volare... oh oh!

Verstappen 10 - Che bel duello con Ricciardo, aggressivo, ma con tanto rispetto. Alla fine festeggia il quinto podio su 12 gare con Red Bull, come non essere gasati al massimo nel week end del diciannovesimo compleanno?

Rosberg 10 - Se ne va da Sepang con un risultato che di certo non si aspettava. Terzo, ma non si aspettava neanche di non avere sul podio il compagno di squadra. Adesso vola nel Mondiale.

Raikkonen 7 - Forse di più non poteva. Non si può neanche dire che salva la giornata Ferrari. Quarto come un anno fa, ma allora festeggiava con Vettel la vittoria Rossa.

Bottas 8 - Super gara. C'è da dire che quasi sempre porta la Williams al massimo risultato possibile. Tiene cosi aperta la sfida la Force India per essere la quarta forza del Mondiale.

Perez 8 - Bella gara, voci lo vedono lontano da Force India, la prossima stagione, ma pare sabato aver confermato la sua presenza in squadra anche per il 2017.

Alonso 9 - Votato da voi, con #skymotori, come pilota social della domenica. Da ultimo a settimo. Che rimonta!

Hulkenberg 7 - In qualifica era lì con Perez, era lì in gara, poi il pit stop doppio l'ha penalizzato.

Button 7 - 300 gare e non sentirle. Va a punti, ma finisce dietro ad Alonso, stavolta in versione "Fernandone".

Palmer 9 - Primo punto della carriera, dopo tanti boh per le sue prestazioni. Forse non sufficiente per confermarlo in F1, ma è un gran bel passo in avanti.

Sainz 7 - Lotta come un leone con Alonso, ma poi sta fuori dai punti. Coriaceo, ma un po' in crisi per capire bene cosa fare per il futuro, perché con Ricciardo e Verstappen così pensare di avere a breve porte aperte alla Red Bull è pura follia.

Ericsson 7 - Bella gara, un leone dopo lo scontro con la gallina in bici prima del week end malese. Non porta a punti alla Sauber, ancora a 0, ma vince anche in pista la sfida con Nasr.

Massa 7 - Fa una bellissima qualifica, ma poi il suo acceleratore non funziona e la gara finisce ancor prima di partire. Va in pista e fa quel che può, ma ormai con il morale sotto le gomme.

Kvyat 5 - Vedere l'1-2 della sua ex scuderia gli farà venire solo rabbia. Partenza difficile e gara poi tutta in salita.

Wehrlein 7 - Perché si riprende in gara la posizione su Ocon, dopo averla persa per la prima volta in qualifica.

Ocon 7 - Per la qualifica anche se poi perde il duello in gara. Sta imparando.

Nasr 5 - Assente ingiustificato.

Hamilton 7 - Il suo lo stava facendo e alla grande poi la Mercedes l'ha mollato secco e si sente un amante tradito.

Gutierrez 5
- Difficile cosi trovare un altro anno in F1, anche se la conferma dovrebbe arrivare, ma deve cambiare passo.

Magnussen 7 - Per la freddezza quando è saltato fuori dalla macchina mentre era in fiamme, poi giornata no in gara.

Grosjean 5 - Ha fatto il suo quando c'era da fare punti adesso dovrebbe stare più con la squadra nel momento della difficolta invece di arrabbiarsi sempre via radio. Ha ragione, ok, ma un po' di tranquillità aiuterebbe anche un tema che, non dimentichiamo, è pur sempre alla sua prima stagione.

Vettel 4 - Dal giorno alla notte rispetto alla Malesia 2015. È sereno, sa che la situazione al momento è questa, e si trova ad andare oltre al limite e spesso lo deve superare, sbagliando.