Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
21 novembre 2016

Ecclestone: "Singapore a rischio dopo il 2017"

print-icon
GP Singapore (Foto Getty)

GP di Singapore a rischio, lo annuncia Bernie Ecclestone (Foto Getty)

La gara in notturna del Mondiale verso l'addio: "Il prossimo potrebbe essere l'ultimo anno del GP in calendario". Stesso destino per la Malesia, secondo il Malay Mail  fuori dai piani della F1 dal 2018 in avanti

Quest'anno ha visto la presenza di pubblico più bassa della sua storia, con un calo del 15% rispetto al 2008 (quando ha debuttato del Mondiale), organizzarlo costa 105 milioni di dollari, con il Governo di Singapore che ne sborsa 63, ovvero il 60%: questi numeri mettono a rischio il GP di Singapore, come annunciato da  Bernie Ecclestone. "Il 2017 potrebbe essere l'ultimo anno con questa gara in calendario. In Formula 1 non c'è gratitudine: questo Gran premio è costato tanti soldi, ma ne ha generati anche parecchi", spiega il n.1 del Mondiale, "Improvvisamente è diventato qualcosa in più di un uno snodo aeroportuale, ora credono di aver raggiunto il loro obiettivo e non vogliono più il GP". No comment da parte degli organizzatori dell'unica gara notturna nel calendario del circus.

Brutte notizie anche dalla Malesia - Non solo Singapore: secondo il Malay Mail dal 2018 non si correrà più in Malesia. Queste le parole del Ministro del Turismo e della Cultura, Nazri Abdul Aziz: "Per la F1 l'attuale accordo va dal 2016 al 2018, una volta terminato non sarà più rinnovato. La partecipazione è in calo eppure spendiamo 68 milioni di dollari ogni anno".