Alonso: "Honda? Questa è F1, non beneficenza"

Formula 1

Il pilota della McLaren, insoddisfatto dai test e dalla scarsa affidabilità della power unit giapponese, ha molti dubbi per la gara di domenica a Melbourne: "Paura di non arrivare fino in fondo? Sì, non abbiamo fatto buoni test. L'Australia sarà una prova di fuoco". Domenica la diretta esclusiva Sky Sport F1 HD

Nella conferenza stampa di Melbourne lo abbiamo visto perplesso, prprio come dopo i test pre-campionato. Fernando Alonso, però, stavola ha confessato di essere anche molto preoccupato per l'andamento lento della sua McLaren e di un motore Honda che ancora non dà grosse garanzie: "Se Honda ha chiesto pazienza? Sono dispiaciuti per non avere aggiunto potenza e affidablità. Stanno lavorando, ma questa è Formula 1 e non beneficenza. Bisogna svegliarsi subito, altrimenti la stagione scivolerà velocemente".  

Stagione difficile anche per Vandoorne? - "Sarà difficile per tutti e due - ha detto lo spagnolo parlando anche del giovane compagno di squadra -. Stiamo cercando le soluzioni per fare un buon campionato. Tante regole nuove, prospettive, ma se arrivi al pimo anno di F1 e non sei competitvo, beh allora è dura".

Le prospettive - "Dobbiamo strare clami - ha aggiunto Alonso - ci sono aree da migliorare subito. Paura di non arrivare fino in fondo domenica? Sì, perché non abbimo fatto test affidabili. In Australia sarà una prova di fuoco".

In conferenza stampa - Anche nella "chiacchierata ufficiale" con i giornalisti Alonso non ha risparmiato una battuta sull'argomento: "Cosa chiederei a Liberty Media (nuova proprietaria di F1, ndr)? Motori uguali per tutti". Quindi, viene da pensare, non certo quello Honda.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche