Bahrain, un uomo solo nel deserto: è Raikkonen

Formula 1

Fumo dal motore a causa delle alte temperature e nel corso della prima sessione di libere il pilota finlandese deve arrendersi. Scende dalla sua SF70 H e cammina sconsolato tra la sabbia di Sakhir...

CLICCA QUI PER RIVIVERE LA CRONACA DELLE LIBERE

Non è un momento facile per Kimi Raikkonen. Le critiche arrivate dalla dirigenza Ferrari al termine del Gran Premio della Cina, a causa di un finale di gara in cui è apparso un po' "addormentato", imponevano e impongono una reazione nella nuova tappa del Mondiale in Bahrain. E invece tra Kimi e il suo riscatto per ora ci si è messo il caldo torrido del deserto. Sa di beffa per chi è soprannominato Iceman, ma durante la prima sessione di libere il motore della sua SF70 H è andato in fumo.

Kimi, fa caldo...

Surriscaldamento del turbo Ferrari, dunque. Almeno questa è stata la prima indicazione del box nel momento in cui la macchina del finlandese è stata riconsegnata ai meccanici. Nel corso della sessione inugurale la temperatura del tracciato ha superato i 50°, quella atmosferica i 40°. Le monoposto, inoltre, hanno girato con il motore scoperchiato proprio per evitare ciò che è capitato a Raikkonen.

Solo nel deserto 

Abbandonata la macchina, Kimi ha camminato nel deserto presente ai bordi della pista prima di essere recuperato da uno scooter e tornare ai box. Le immagini di Raikkonen solo sulla sabbia sono particolari e curiose, però portano anche ad immedesimarci nel pilota, molto probabilmente sconsolato, e quindi interpretare i suoi pensieri in un momento, come detto, difficile.  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche