Wolff: "Dura ammetterlo, ma la Ferrari è la favorita per il Mondiale"

Formula 1
toto_wolff_getty

Il team manager delle Frecce d'argento riconosce la superiorità delle Rosse nella prima parte di stagione: "E' doloroso, ma bisogna ammettere che oggi come oggi non siamo favoriti per il Mondiale. Le nuove regole hanno annullato li vantaggio storico che avevamo accumulato"

Parole di circostanza che sanno di prudenza, o constatazione della realtà? Di sicuro Toto Wolff, team manager della Mercedes è tra quelli colpiti dalle prestazioni della Ferrari in questa prima parte di stagione:  "E’ doloroso ammetterlo, ma oggi come oggi non siamo i favoriti per il Mondiale. La favorita è la Ferrari". Dopo appena sei gare iridate e la doppietta del 'cavallino' a Montecarlo Wolff riconosce che il gap degli anni scorsi è stato colmato  e "con le nuove regole, il vantaggio storico che avevamo è stato annullato. Abbiamo una macchina forte che ci ha permesso di vincere 3 gare su sei, ma ci ha causato anche diverse complicazioni. Adesso - aggiunge Wolff, secondo quanto riporta 'AS' - dobbiamo lottare per ogni vittoria, ogni punto, ogni podio. Bisognerà attendere per rivedere le due Mercedes in alto".

Mercedes, in arrivo nuove soluzioni

In ogni caso, aggiunge il capo scuderia delle Frecce d'argento, "stiamo lavorando senza sosta per trovare le giuste soluzioni, alcuni in arrivo, per altre ci vorrà più tempo, ma la stagione è una maratona, non uno sprint. Dobbiamo dimostrare che siamo la squadra da battere. Mi aspetto un fine settimana interessante in Canada, per noi potrebbe essere una gara difficile date le condizioni della pista, ma è un circuito che si adatta ai nostri piloti. Quindi speriamo di trovare le risposte giuste".

"E’ doloroso ammetterlo, ma oggi come oggi non siamo i favoriti per il Mondiale. La favorita è la Ferrari". Dopo appena sei gare iridate e la doppietta del 'cavallino' a Montecarlo, il team manager della Mercedes, Toto Wolff, riconosce che il gap degli anni scorsi è stato colmato  e "con le nuove regole, il vantaggio storico che avevamo è stato annullato. Abbiamo una macchina forte che ci ha permesso di vincere 3 gare su sei, ma ci ha causato anche diverse complicazioni. Adesso - aggiunge Wolff, secondo quanto riporta 'AS' - dobbiamo lottare per ogni vittoria, ogni punto, ogni podio. Bisognerà attendere per rivedere le due Mercedes in alto". In ogni caso, aggiunge il capo scuderia delle Frecce d'argento, "stiamo lavorando senza sosta per trovare le giuste soluzioni, alcuni in arrivo, per altre ci vorrà più tempo, ma la stagione è una maratona, non uno sprint. Dobbiamo dimostrare che siamo la squadra da battere. Mi aspetto un fine settimana interessante in Canada, per noi potrebbe essere una gara difficile date le condizioni della pista, ma è un circuito che si adatta ai nostri piloti. Quindi speriamo di trovare le risposte giuste".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche