Formula 1, GP Canada: il Muro dei Campioni che divide Lewis e Seb

Formula 1
GettyImages-539632112

Sebastian Vettel arriva a Montreal da leader del Mondiale grazie ai 25 punti che lo dividono da Lewis Hamilton. Ma si dovrà confrontare con uno degli ostacoli più difficili di tutto il campionato... 

CLICCA QUI PER RIVIVERE LE PROVE LIBERE

LE CLASSIFICHE

LA PROGRAMMAZIONE COMPLETA

Ci sono muri e muri. Nello sport la parola muro è usata solitamente come metafora, altre volte è un gesto tecnico, come nella pallavolo. Nella Formula 1, precisamente in Canada, ce ne saranno due: quello rappresentato dai 25 punti di vantaggio di Sebastian Vettel e quello reale, concreto, il celebre Muro dei Campioni. L’obiettivo del pilota tedesco è chiaro: aumentare la distanza che lo separa dal tre volte campione del mondo. In un circuito dal quale, comunque vada, uscirà da leader del mondiale forte del maggior numero di GP vinti in questa stagione. Un weekend, il prossimo, ricco di insidie. Tra le quali, senza dubbio, spicca lui: il Muro dei Campioni. Si tratta di una protezione posta all'esterno dell'ultima chicane del Circuit Gilles Villeneuve, diventata il vero e proprio simbolo del tracciato.

E sono le pagine di storia a renderlo così celebre. Dal 1997, infatti, a fare i conti con questo particolarissimo punto del tracciato sono stati in tanti, tra cui diversi campioni del mondo. L’inaugurazione fu merito di Alexander Wurz, proprio nel 1997. Ma nella stessa edizione toccò anche a Jacques Villeneuve. Solo l’inizio di una lunga serie di incidenti. A partire dallo stesso Villeneuve che commise lo stesso errore due anni più tardi. E poi ancora i fratelli Schumacher, Damon Hill e Barrichello. Non ultimo Sebastian Vettel, che nel 2011 si schiantò con la Red Bull.

Dal percorso cittadino di Montecarlo al secondo Paese più grande per estensione. Lo scenario cambia decisamente e il tedesco deve adattarsi velocemente per rendere al meglio in un circuito in cui in carriera ha vinto solo una volta, nel 2013. A differenza del rivale numero uno, Lewis Hamilton, che a Montreal è salito per cinque volte sul gradino più alto del podio. Secondo solo a Michael Schumacher, sette volte primo alla bandiera a scacchi. Sebastian contro Lewis, capitolo canadese. Per evitare il Muro dei Campioni. Per abbattere il muro. Quello dei record. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche