GP3, Austria: il poker è servito per Todt Jr

Formula 1

Lucio Rizzica

GP3

Dominio del team Art Grand Prix che ha monopolizzato la feature race conquistando le prime quattro posizioni. Vince Russell, seguito da Aitken, Fukuzumi e Hubert. Bene l’italiano Lorandi: partito dalla sesta fila ha chiuso settimo al traguardo 

Quattro monoposto su quattro nelle prime quattro posizioni. Praticamente un record, l'en plein. Pronti, via. L'Art Gran Prix  di Nicholas Todt regola così tutti gli avversari nella feature race di Gp3 in Austria. Uno strapotere mai messo in discussione nei 24 giri di gara uno. Nell'ordine Russell (partito dalla pole), poi Aitken, Fukuzumi e Hubert, che ha conquistato i due punti del giro veloce ma ha ceduto una posizione per via di una penalità assegnatagli per un incidente innescato al via del quale hanno fatto le spese Schothorst e l'italiano Pulcini (subito fuori).

Bene l'altro italiano Lorandi, partito dalla sesta fila e giunto al traguardo settimo dopo una lunga battaglia ingaggiata con Boccolacci e Hyman. Domani Lorandi partirà dalla prima fila nella sprint race, proprio accanto al polesitter Hyman. Eccellente prestazione dell'unica donna iscritta al campionato, Tatiana Calderon, molto combattiva e giunta a ridosso della zona punti anche se gravata da una penalizzazione di 5" per via di un sorpasso in regime di bandiera gialla, pur essendo partita dall'ultima piazzola in griglia. In classifica, dopo metà evento austriaco, è Russell il nuovo leader con 49 punti, +5 sul compagno di squadra Fukuzumi. Lorandi, il primo degli italiani ne ha 31. Ma la stagione è ancora molto lunga.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche