Formula 2, Leclerc detta legge anche a Silverstone

Formula 1
SUT_Formula_Two_Br_1508526

Charles Leclerc proverà la Ferrari di F1 nei test di Budapest, ma nel frattempo a Silverstone ha fatto un altro grande passo avanti verso il titolo della F2. Ancora imbattuto in qualifica, un record, il giovane ferrarista ha ottenuto la quinta vittoria stagionale in gara 1 e ha chiuso quinto in gara 2, conquistata da Nicholas Latifi. Un podio per l’italiano Luca Ghiotto

La domanda ormai non è più “se” vincerà il titolo, ma “quando”. Non conosce soste il dominio di Charles Leclerc sulla stagione 2017 di Formula 2, che a Silverstone ha fatto di nuovo incetta di punti: quelli della pole-position di venerdì, la sesta su sei disponibili, quelli della vittoria di sabato in gara 1 (la numero 5 dell’anno), quelli di un quinto posto in gara 2 utilissimo ad aumentare il vantaggio in classifica sul primo inseguitore. Che adesso non è più Oliver Rowland, ma Artem Markelov. Comunque a -67, un distacco ancora più impressionante considerando che siamo soltanto a luglio. E il monegasco, astro nascente in orbita Ferrari, guiderà intanto la SF70-H di Formula 1 nei test ufficiali dopo il Gran Premio d’Ungheria. Capitolo italiani: bene Luca Ghiotto, il quale nonostante una qualifica sottotono si è riscattato fino a centrare il secondo posto nella Sprint Race, difficoltà invece per Antonio Fuoco che non è riuscito a replicare i positivi risultati di Spielberg.

Gara 1: Leclerc non si ferma


Nella Feature Race, partito davanti a tutti, Leclerc ha dettato subito il ritmo senza essere impensierito dagli avversari. A preoccupare, semmai, è stata la fumata bianca sprigionata dalla sua vettura all’ottavo giro, dovuta a una perdita d’olio. Ma le prestazioni non ne hanno risentito: il monegasco della Prema poco dopo è rientrato ai box per il cambio gomme, poi ha continuato la sua marcia e ha atteso che si completassero tutti i pit-stop per tornare in testa. Tutto questo non prima di aver perso sull’Hangar Straight pure lo specchietto sinistro. In seconda posizione ha chiuso Norman Nato, che allo start ha beffato il pilota di casa Rowland, costretto ad accontentarsi del gradino più basso del podio. A seguire Markelov, un ottimo Sergio Canamasas (driver della scuderia veneta Rapax) e Ghiotto autore di una buona risalita da metà gruppo.

1 - Charles Leclerc - Prema - 28 giri
2 - Norman Nato - Arden - 8.866
3 - Oliver Rowland - DAMS - 9.605
4 - Artem Markelov - Russian Time - 17.743
5 - Sergio Canamasas - Rapax - 18.715
6 - Luca Ghiotto - Russian Time - 24.284
7 - Jordan King - MP Motorsport - 26.498
8 - Nicholas Latifi - DAMS - 27.805
9 - Sean Gelael - Arden - 28.904
10 - Nobuharu Matsushita - ART - 34.560

Gara 2: Vince Latifi, Ghiotto secondo

Nicholas Latifi, ottavo in gara 1, da regolamento si è trovato in pole per la Sprint Race di domenica. Una chance che il canadese non ha sprecato, conquistando la sua prima vittoria in F2 vedendo premiata la grande crescita di cui è stato protagonista in questo campionato. Latifi ha preceduto al traguardo il nostro Ghiotto, tornato sul podio, mentre la safety-car entrata nel finale per il crash di Ralph Boschung ha infiammato la sfida per il terzo posto: ha prevalso Markelov, che nell’ultimissimo giro ha superato Rowland. Il britannico in realtà è stato classificato decimo, scontando una penalità di 5” rimediata per la condotta tenuta in apertura, quando ha urtato il connazionale Jordan King e ha poi accompagnato sull’erba lo stesso Markelov. A terminare quarto è stato invece un sorprendente Canamasas, capace di beffare in extremis nientemeno che Leclerc. Il baby ferrarista, sesto, si è comunque consolato con i due punti bonus ottenuti grazie al giro più veloce.

1 - Nicholas Latifi - DAMS - 21 giri 31'17.053
2 - Luca Ghiotto - Russian Time - 1.717
3 - Artem Markelov - Russian Time - 5.300
4 - Sergio Canamasas - Rapax - 7.698
5 - Charles Leclerc - Prema - 7.943
6 - Norman Nato - Arden - 8.279
7 - Nyck De Vries - Rapax - 8.801
8 - Nobuharu Matsushita - ART - 9.484
9 - Gustav Malja - Racing Engineering - 10.618
10 - Oliver Rowland - DAMS – 12.263

Leclerc sempre più solo in classifica

È diventato siderale il vantaggio in classifica di Leclerc nei confronti degli avversari: 188 punti per il giovane pupillo della Ferrari, contro i 121 di Markelov. Il pilota Russian Time emerge ora come primo inseguitore dopo aver superato Rowland a 117. Alle loro spalle ci sono Latifi a 91 e Ghiotto a 86.

Prossimo appuntamento: Budapest

Fra due settimane, la Formula 2 affronta l’ultimo impegno prima della pausa estiva: si va sul tortuoso circuito ungherese di Budapest. Come sempre, tutte le sessioni saranno trasmesse in diretta esclusiva da Sky Sport F1 HD (canale 207).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche