GP3, Alesi Jr da sogno a Silverstone. Fuga Russell

Formula 1
SUT_GP3_Series_Bri_1507896

L’aria di Silverstone ha portato bene al pilota di casa George Russell, che lancia la fuga nella classifica della GP3. Per lui pole e vittoria in gara 1, ma cattura l’attenzione il suggestivo trionfo del figlio d’arte Giuliano Alesi in gara 2. Bravo l’italiano Lorandi, sul podio della prima manche

Un Alesi che vince, durante un weekend di Formula 1. No, non è Jean 22 anni dopo lo storico trionfo in Canada al volante della Ferrari. È il figlio Giuliano, che a Silverstone di fronte agli occhi commossi di papà ha conquistato la sua prima vittoria in GP3: insieme alla scuderia italiana Trident, Giuliano (che fa parte dell’accademia di Maranello) si è imposto con una perfetta gara 2. L’appuntamento britannico, intanto, ha forse eletto il suo favorito per il titolo, George Russell. Il talentino del vivaio Mercedes sulla pista di casa ha infatti preso il largo in classifica generale conquistando la pole-position in qualifica, la vittoria in gara 1 e il quarto posto domenica, condito dal giro più veloce. Di ben altro tenore il bilancio del compagno Nirei Fukuzumi, con il quale alla vigilia divideva la testa del campionato: il giapponese ha visto compromesso l’intero weekend dal ritiro di gara 1, causato da problemi tecnici. Sorride Alessio Lorandi, splendido terzo nella corsa principale, trasferta complicata purtroppo per l’altro azzurro Leonardo Pulcini.

Gara 1: Vittoria di Russell, podio Lorandi

In gara 1 Russell non è scattato a dovere dalla pole, facendosi sfilare dalla vettura gemella di Anthoine Hubert, ma dopo pochi giri il britannico ha ristabilito le gerarchie relegando il francese in seconda piazza. Insieme a loro sul podio, il nostro Alessio Lorandi: il bresciano è stato l’unico a spezzare lo strapotere della ART Grand Prix, con l’attacco su Jack Aitken e poi superando Niko Kari alla ripartenza dalla Virtual Safety Car, chiamata nelle fasi finali dallo stop di Ryan Tveter. In ottica titolo, pesantissimo il ko di Fukuzumi, mentre Alesi ha chiuso settimo e si è tolto la soddisfazione del best lap.

Gara 2: Il giorno di Giuliano Alesi

L’erede di Jean ha quindi avuto la sua vera occasione in gara 2: il compagno Dorian Boccolacci avrebbe dovuto schierarsi davanti a tutti, ma non ha preso il via per un guasto. Rimasto da solo in prima fila, Alesi ha trovato strada libera per lanciarsi subito al comando e difendere la posizione fino al traguardo, resistendo senza sbavature alla pressione di Aitken. Per Giuliano, inserito nella Ferrari Driver Academy, è maturato così il primo trionfo in GP3 sotto gli occhi dell’emozionato papà. Terzo posto per il finlandese Kari, che ha preceduto Russell, Arjun Maini e il bresciano Lorandi: dura, ma spettacolare, la manovra per mettersi dietro Hubert, che i commissari hanno giudicato regolare.

1 - Giuliano Alesi - Trident - 15 giri
2 - Jack Aitken - ART - 0.724
3 - Niko Kari - Arden - 1.431
4 - George Russell - ART - 1.857
5 - Arjun Maini - Jenzer - 5.900
6 - Alessio Lorandi - Jenzer - 7.257
7 - Kevin Joerg - Trident - 8.099
8 - Anthoine Hubert - ART - 8.447
9 - Santino Ferrucci - DAMS - 10.7
10 - Marcos Siebert - Campos – 11.712

Russell prova la fuga in classifica

Con il fantastico weekend di fronte al proprio pubblico, Russell è ora in testa solitario al campionato con 92 punti, ben 35 in più del compagno Hubert. Rimasto a mani vuote a Silverstone, Fukuzumi resta fermo a 54, con Aitken a 52. I primi quattro sono tutti della ART Grand Prix, ma a braccarli c’è l’italiano Lorandi a 51.

Prossimo appuntamento: Budapest

I ragazzi terrribili della GP3 torneranno in pista a fine luglio, con l’appuntamento ungherese di Budapest. Come sempre, tutte le sessioni saranno trasmesse in diretta esclusiva da Sky Sport F1 HD (canale 207).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche