Formula 1, GP Francia. Hamilton: "Ferrari più forte? Per ora sono avanti, ma noi possiamo crescere"

Formula 1

Il pilota britannico alla vigilia del GP di Francia: "La Mercedes può crescere nella seconda parte del Mondiale. Bisogna raccogliere il massimo da ogni gara perché non si può essere sempre perfetti". Il GP è in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD (canale 207): gara alle 16.10, pre-gara dalle 14.30

CLICCA QUI PER LA CRONACA DEL GP FRANCIA

"Questo è un mondiale in divenire, in cui si tratta di minimizzare le perdite perché non si può essere perfetti ogni fine settimana. Quindi bisogna raccogliere il massimo in ogni gara. Abbiamo il potenziale per essere più forti nella seconda parte della stagione". Così Lewis Hamilton a Marca che lo ha intervistato durante un evento pubblicitario a Marsiglia. "Finora abbiamo corso sette gare e ci sono stati molti alti e bassi - ha aggiunto il campione del mondo, parlando delle prestazioni della sua Mercedes - Una volta bene, altre non tanto. E questo deve finire. Devo poter fare belle gare ogni fine settimana per capire l'auto, le gomme ed il resto".

Vedi la Ferrari in grado di battere la Mercedes quest'anno? 

"Spero di no, ma al momento lo stanno facendo. In ogni caso saranno difficili da superare, questo è sicuro".

Red Bull e motore Honda

"Fanno una grande macchina, sono una grande squadra e hanno il potenziale per vincere il campionato - è il parere di Hamilton - ma gli mancano le prestazioni del motore e non le hanno mai avute con la Renault. Credo che Honda voglia vincere, più della Renault, per quanto posso vedere, quindi potenzialmente possono essere vincenti".

Su Alonso a Le Mans

La vittoria di Fernando Alonso a Le Mans non sembra averlo impressionato: "Non ne so molto, ho solo letto la notizia, ma sono felice per lui, è un grande pilota". Quanto alla Triple Crown (assegnata a chi vince la 500 Miglia di Indianapolis, 24 Ore di Le Mans e Gran Premio di Monaco), "no... (ride). Davvero, è qualcosa a cui non sono interessato".

Il Mondiale di calcio

C'è il mondiale di calcio in Russia ma, ammette Hamilton, "non lo sto seguendo molto. Una volta guardavo le partite dell'Inghilterra. Ora non più tanto. Forse perché ho meno tempo. Però il calcio non mi interessa più come quando ero bambino. Seguo di più l'Nba e la MotoGP". Resta invece intatta l'amicizia con Neymar: "Sì, certo. Spero che faccia un grande Mondiale, anche se è ancora giovane".

I più letti