Formula 1, Verstappen batte il record mondiale sul simulatore Iracing con una Dallara F3

Formula 1

Simone De Luca

Si rilassa, si allena in palestra ma la sosta invernale per Max Verstappen è anche al "simulatore di casa": batte il record mondiale sul'Iracing guidando una Dallara F3 sul Roval di Charlotte

HAMILTON A LEZIONE DI SBANDIERAMENTO DA WILL SMITH

Cosa fa Max Verstappen durante la pausa invernale? Si allena in palestra, ovvio, si rilassa, gioca alla Playstation e a fare il pilota di Formula 1 come al simulatore. Non solo quello Red Bull a Milton Keynes ma anche quello di casa sua. E lo fa come solo Max Verstappen potrebbe farlo: battendo record e stupendo tutti. Sul Roval di Charlotte, un circuito che è l’unione dello stradale e dell’ovale del Charlotte Motor Speedway, guidando una Dallara F3 ha infatti battuto il record mondiale della pista per programmi di simulazione. Il suo tempo è stato di 1.04.436 di 12 secondi e mezzo più veloce della pole di Kurt Busch, campione Nascar 2004, che l’anno scorso ha corso per la prima volta proprio sul Roval. Che Max su una Formula 3 Dallara si trovasse a suo agio era scontato avendo chiuso il campionato F3 Euroseries del 2014 al terzo posto alle spalle di Ocon e Blomqvist con 10 vittorie in stagione di cui 6 consecutive. Che potesse anche essere bravo al simulatore nemmeno è una sorpresa. Ma che fosse in grado di battere piloti di esports professionisti e stabilire un record mondiale fa sempre effetto. Naturalmente lo ha fatto a modo suo: usando tutta la pista e andando anche oltre i limiti (cosa permessa in questo tipo di competizioni virtuali). Per la cronaca il suo tempo migliore è stato di 1.03 e 916 ma in quel caso l’aiuto avuto grazie alla scia del pilota che lo precedeva non ha consentito “l’omologazione” del record.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche