Formula 1, GP Giappone 2019: solo il tifone ferma le Mercedes a Suzuka

Formula 1

Mara Sangiorgio

A Suzuka solo Hagibis rompe il dominio delle Mercedes. In entrambe le sessioni di libere Bottas ha chiuso davanti a tutti, seguito da Hamilton. Il sesto titolo costruttori consecutivo sembra ormai ad un passo

GP GIAPPONE, LA DIRETTA DELLA GARA

Solo il tifone Hagibis, per ora, è stato in grado di fermare le due Mercedes a Suzuka. Il circuito chiude e il programma è stato quindi stravolto in nome della sicurezza con tutte le attività del sabato cancellate. In attesa quindi di vivere una domenica inusuale e compressa, con qualifiche e gara nello stesso giorno, le due frecce d’argento non si sono di certo fatte trovare impreparate. Complice anche l’ultimo pacchetto di aggiornamenti aerodinamici portato qui sia Bottas, che è stato il più veloce, sia Hamilton si sono ritrovati a guidare una freccia d’argento tornata in forma smagliante: subito veloce, reattiva nell’anteriore e pazzesca nel passo gara. Il team di Toto Wolff si è messo sicuramente nelle condizioni di fare un uno due che gli permetterebbe di vincere facilmente il sesto titolo costruttori consecutivo. Se tra l’altro le condizioni meteo dovessero proibire lo svolgimento anche delle qualifiche domenica mattina, dalla pole position scatterebbe infatti Valtteri Bottas, affiancato dal suo compagno di squadra, tutti nell’ordine della seconda sessione di libere. Il primo inseguitore della coppia Mercedes è Max Verstappen, terzo a poco meno di tre decimi. Indietro i due Ferrari: quarto Leclerc a tre decimi e mezzo, quinto Vettel a quasi sei decimi ma con la simulazione del giro veloce condizionata molto dal traffico sul finire delle seconde libere. Mancanza di grip e qualche sbavatura di entrambi hanno condizionato la loro giornata, ma la consapevolezza è che qui la Mercedes sembra davvero avere qualcosa in più. Ora bisognerà affidarsi ai dati, ai computer e al meteo. Aspettando domenica.

I più letti