Mick Schumacher: "Non guiderò in Formula 1 nel 2020"

Formula 1

Schumi jr, ricevuto il premio 'Atleta del cuore', rivela il motivo per cui non salirà dalla F2: "Mi piacerebbe, ma non sarà possibilie nel prossimo anno"

GP BRASILE, LA CRONACA DELLE PROVE LIBERE

Ricevere premi, nella famiglia Schumacher, è un’abitudine consolidata. Dopo i successi della sorella Gina, è il turno del giovane Mick di ritirare un riconoscimento. Al 20enne, pilota come il padre Michael, è stato consegnato il premio ‘Sportler mit Herz’ (Atleta del cuore): "È un vero onore per me, non ci sono abituato. Ammetto di essere anche un po' nervoso”. Nel 2019 Mick è stato protagonista della sua prima annata in Formula 2: “Lo sport è tutto per me, mi trasmette forza. Quella appena trascorsa non è stata una stagione facile. Ma si cresce anche grazie alle battute d'arresto. Da queste ho imparato a non mollare mai".

"F1? Nessuna possibilità nel 2020"

Una stagione in Formula 2 a cui non seguirà il grande salto, almeno nel 2020: “In F1 l’anno prossimo? Se ci fosse la possibilità, la coglierei. Ma sfortunatamente, non mi sembra realistico salirci già l'anno prossimo".

I più letti