Formula 1, caso Racing Point: Ferrari, Renault, McLaren e Williams pronte all'appello

Formula 1
Mara Sangiorgio

Mara Sangiorgio

©Getty

Dopo la decisione di punire la Racing Point con 15 punti di penalità per il GP della Stiria e una multa di 400mila euro, cinque scuderie hanno presentato intenzione d'appello. Si tratta di Ferrari, McLaren, Renault, Williams e la stessa Racing contro il verdetto della FIA. Il GP dei 70 anni della F1 in diretta Sky Sport F1 (canale 207) e Sky Sport Uno (canale 201)

GP 70 ANNI F1: LA DIRETTA DELLA GARA

La Mercedes vola, in pista ma anche fuori. E così Toto Wolff non solo si diverte nel vedere i suoi ragazzi surclassare gli avversari, ma decide di puntare i piedi sul Patto della Concordia, forte dei risultati straordinari che il suo team sta avendo da sei anni a questa parte. Al team principal austriaco non va giù il fatto che la Ferrari sia riuscita dopo una delicatissima partita a mantenere uno status privilegiato per la sua storia. Che significa prendere più soldi e contare più degli altri. Motivo per il quale Mattia Binotto è pronto a firmare il nuovo accordo a brevissimo, entro il 12 agosto, mentre Wolff non ancora. In questa lotta che è puramente politica, a Silverstone si intrecciano anche chiacchiere e alleanze contro la Racing Point e la decisione della Federazione di “graziare” in parte il team inglese. 

L'appello di Ferrari, McLaren. Renault e Williams

vedi anche

Libere a Bottas e Hamilton, problemi per Vettel

Dopo le proteste Renault la FIA ha tolto 15 punti sulla classifica costruttori alla squadra di Stroll, che dovrà pagare anche una multa di 400 mila euro per aver usato sulla monoposto di quest’anno prese d’aria dei freni non regolari perché non progettate dal team ma bensì dalla Mercedes. Verdetto timido contro il quale la Ferrari, insieme a Renault, McLaren e Williams, ha già deciso di appellarsi (hanno 96 ore per presentarlo). Appello contro la decisione della FIA anche per la stessa Racing Point. Intanto in pista la Mercedes ha fatto di nuovo il vuoto, con Hamilton che ha messo tutti dietro con gomma persino più dura. In un bel pacchetto di mischia composto da Ricciardo, Verstappen e Racing Point, la Ferrari ha fatto fatica a tenere il passo: settimo Leclerc e appiedato Vettel con un problema al motore, già sostituito senza penalità. In qualifica servirà una magia per puntare alla seconda fila come qualche giorno fa. Risultato fondamentale per provare a giocarsi qualcosa di più. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche