Formula 1, GP Mugello: a Vesti Gara-1. Poi Hughes e Pourchaire. Risultati

FORMULA 3

Lucio Rizzica

Il danese del Team Prema si ripete dopo Monza e ottiene la terza vittoria stagionale in Formula 3. Secondo Hughes e terzo Pourchaire. Il weekend del GP del Mugello è in diretta su Sky Sport F1 (canale 207) e Sky Sport Uno (canale 201)

GP MUGELLO DI F1: LA DIRETTA DELLE QUALIFICHE

E' del danese Frederik Vesti, Team Prema, la vittoria nella Gara-1 di Formula 3 al Mugello. Griglia di partenza ancora una volta sconvolta dalle penalità, questa volta conseguenti alla gara 2 di Monza, che vedono coinvolti in negativo Piastri e Sargeant -duellanti in testa alla graduatoria e in lotta per il titolo 2020- retrocessi al via rispettivamente di cinque e tre posizioni. In pole position ancora una volta il tedesco Zendeli, con accanto Hughes. Sargeant parte dalla terza fila, Piastri dalla ottava, i "terzi, quarti, quinti, sesti incomodi" sono in mezzo a fare da tampone fra i due: Pourchaire e Beckmann in quarta fila, Lawson in sesta, addirittura Vesti in seconda alle spalle dei migliori. Alla luce verde scatta meglio di tutti Zendeli. Bene Vesti e Sargeant che si incollano a Hughes, Piastri non recupera nulla. In ottica campionato è importante il brillante avvio del giovanissimo Theo Pourchaire che, nel corso del primo giro sorpassa Sargeant e si colloca in quarta piazza proprio dietro Vesti, il terzo alfiere del team Prema già campione stagionale a squadre. Al quarto passaggio si sfiorano in testa alla corsa Zendeli e Hughes, ma senza conseguenze. Piastri soffre, superato Nannini passa anche Peroni e risale in quattordicesima posizione. Nel corso della settima tornata Hughes passa su Zendeli e si porta al comando della corsa, dietro di loro Pourchaire viene scavalcato da Sargeant e ritorna quinto. Al nono giro Pourchaire ritorna davanti a Sargeant, è lotta dura per punti pesantissimi. Al dodicesimo giro Zendeli difende da campione su Hughes. Ma al giro dopo è costretto a cedere il passo.

A metà gara

Piastri intanto è dodicesimo e mira la decima posizione finale per partire davanti in gara 2, per effetto della inversione di griglia. Poco oltre metà corsa sono in tre a guidare la corsa: la battaglia fra Hughes e Zendeli ha permesso a Vesti di riagganciare i due battistrada. Il danese attacca Zendeli, mentre Hughes (che ha gestito meglio le gomme) allunga. A sette giri dal termine Vesti è secondo. Tanto sovrasterzo per Sargeant -che è costretto a remare molto- mentre Vesti va ad attaccare Hughes per la prima posizione. Il danese va in testa, i problemi di Sargeant aumentano e ne trae vantaggio Enzo Fittipaldi, che lo sorpassa. A tre giri dalla fine Vesti deve difendere la leadership, più indietro Piastri conquista l'undicesima piazza e va a caccia di Lawson per guadagnare la prima fila domani. Sargeant ci mette orgoglio e si riprende la quinta posizione. Vesti e Hughes in battaglia si prendono qualche rischio mentre alle loro spalle Pourchaire torna su Zendeli (che detiene il giro veloce sin dalla terza tornata).

Giro finale emozionante in chiave campionato

Per Piastri si spalanca il vuoto assoluto, nessun punto in gara uno e via dalla sesta fila in gara due. Sul traguardo piomba primo Vesti davanti a Hughes e Pourchaire, Sargeant sesto dietro Fittipaldi, Piastri solo undicesimo. Nonostante la sua terza vittoria stagionale Vesti non riesce a rientrare aritmeticamente in corsa per il titolo assoluto, pesa tantissimo sul bilancio finale il trionfo a punti dimezzati al Red Bull Ring nel secondo appuntamento austriaco in calendario. La classifica generale non lo vede fuori dalla battaglia per il campionato, in quanto la lotta per il successo si restringe a tre soli piloti: Piastri (160), Sargeant (160), Pourchaire (151). In gara 2 partiranno dalla prima fila Lawson e Fernandez, Sargeant dalla terza, Pourchaire dalla quarta, solo dalla sesta Piastri. L'ART però recupera punti pesanti nella corsa alla seconda piazza del campionato a squadre e ora è a -8,5 punti dalla Trident. Italiani così così sulla pista di casa, ed è un eufemismo: Nannini 16°, Malvestiti 18° e Deledda ultimo a pieni giri e solo 25°. E a una sola manche dal termine di questo livellatissimo e combattutissimo campionato, si ricomincia tutto domattina e si ricomincia da tre: tre piloti per un titolo, tre successi in carniere per Vesti che potrebbe ancora agganciare il terzo posto assoluto e permettere alla Prema di issare sul podio definitivo tutti e tre i suoi piloti, tre come una Formula che non smette mai di stupire.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.