Formula 1, Leclerc: "Ferrari, aggiornamenti per Sochi. Spero Mugello resti nel Mondiale"

Formula 1

Charles Leclerc non vede l'ora di ripartire con la sua Ferrari a Sochi: "E' sempre bello tornare in macchina, siamo in difficoltà ma dobbiamo restare motivati. Il Mugello è una pista che mi piace, spero resti in calendario. Vedremo qualche piccola novità già in Russia". GP in diretta su Sky Sport F1 (canale 207) e Sky Sport Uno (canale 201)

GP RUSSIA, LA DIRETTA DELLA GARA

Charles Leclerc ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del weekend del GP di Russia, in programma a Sochi, decimo appuntamento del Mondiale. "È sempre bello guidare una Ferrari, farne parte, anche se le performance quest’anno non sono state delle migliori finora: di certo non siamo nelle posizioni che vorremmo - ha spiegato il monegasco -. Stiamo vivendo un momento di difficoltà e dobbiamo accettarlo. Dal mio punto di vista nell'ultimo GP ho vissuto un ottimo sabato, ma la domenica ho incontrato molte più difficoltà". Leclerc torna sul GP di Toscana: "Il Mugello? È una pista che amo, e nonostante alcuni incidenti nell’ultimo GP io spero che la Formula 1 ci torni nel prossimo futuro. E' un tracciato su cui si può superare ed essere superati con facilità, in cui ci si diverte a guidare". Infine una battuta sul probabile nuovo record di vittorie di Hamilton in F1: "Lewis merita tutto quello che sta facendo in Formula 1". 

"Ci sono piccoli aggiornamenti per Sochi, andrà meglio"

Leclerc non vede l'ora di calarsi di nuovo nell'abitacolo: "Ci sono piccoli aggiornamenti, non ci saranno salti di performance. Ma già dalla prossima gara andrà meglio, sarà un passo nella giusta direzione. Non voglio guardare troppo indietro, anche se cerco sempre di captare quello che è successo per provare a migliorarmi. Non è una situazione facile, siamo in difficoltà. Non dobbiamo perderci d'animo, anzi dobbiamo essere motivati per migliorare. Voglio solo tornare sulla monoposto e lavorare sodo". Le motivazioni devono essere sempre molto alte in casa Ferrari: "L'ultima cosa che dobbiamo fare è andare giù di morale e smettere di lavorare - ha detto Charles -. Dobbiamo lavorare più di prima e restare motivati. In questa prima metà di campionato mi sono sentito bene, ho spinto la macchina sempre al limite. Abbiamo fatto qualche errore, preso qualche rischio, fatto due podi ma vogliamo rendere questa macchina costantemente competitiva per lottare per le prime posizioni". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche