Formula 1, Binotto: "Ogni aggiornamento della Ferrari è in funzione al 2021". VIDEO

ferrari

Il Team Principal della Ferrari sul futuro della Rossa ai microfoni di Sky Sport: "Campionato nato male, ogni sviluppo di questa stagione è in funzione del 2021, quando mi aspetto un anno diverso. Stiamo lavorando in modo unito. Nel 2022 ci sarà discontinuità e quindi si aprirà una bella opportunità". Il GP dell'Eifel è in diretta su Sky Sport F1 (canale 207) e Sky Sport Uno (canale 201)

GP GERMANIA, LA DIRETTA DELLA GARA

Mattia Binotto ha parlato ai microfoni di Sky Sport del futuro della Ferrari, sia quello prossimo al GP dell'Eifel che, guardando più avanti, a quello dei prossimi anni. "Avevamo degli aggiornamenti in Russia, abbiamo completato qui il pacchetto e ne porteremo altri a Portimao - ha spiegato il Team Principal della Rossa -. Questo campionato è nato male, tutti gli sviluppi di questa stagione sono fatti per essere certi che il lavoro che stiamo facendo per la vettura del 2021 sia quello giusto. Questo è il vero obiettivo, per poi accelerare sulla vettura del prossimo anno". 

"Il prossimo anno dovrà essere una stagione diversa"

"Il 2021 dovrà essere una stagione diversa da quella attuale, dove Mercedes ha un divario enorme ed è praticamente imbattibile - ha proseguito Binotto -. Possiamo tornare ad essere competitivi, avremo un motore nuovo, ci sarà un cambio di regolamento sull'aerodinamica, specialmente sul posteriore. Vogliamo capire i nostri difetti per essere più competitivi il prossimo anno. Sappiamo che la strada è lunga e difficile, ma ci stiamo lavorando in modo unito". 

"Nel 2022 ci sarà una bella opportunità"

"Non è questione di fiducia sul 2022, ma sappiamo che ci sarà un cambio di regolamento e ci sarà tanta discontinuità: questa è la squadra che negli ultimi cinque anni ha sempre fatto bene, è quasi sempre arrivata seconda e si è giocata il titolo con Mercedes. Ci dobbiamo rafforzare, ma ci sarà una bella opportunità con questo cambio di regolamento in cui si potrà lavorare sull'aerodinamica solo dal 1° di gennaio"

"Speriamo di portare in Ferrari un giovane dell'Academy"

Mattia Binotto è intervenuto al 'Festival dello Sport': "Ferrari è un'azienda che ha nel DNA i valori del suo fondatore - ha detto -. La mia responsabilità è quella di mettere in condizione la squadra per fare bene, nonostante le grandi pressioni esterne. Devo fare da filtro. Non andrei mai in un'altra squadra di F1 che non sia la Ferrari. Quest'anno dobbiamo rimanere concentrati sull'obiettivo, siamo una squadra unita che si aiuta. Ho squadra e management dalla mia e questo è fondamentale. Leclerc? E' un ragazzo veloce, ha talento puro ed è bravo nella difesa. Si sta sviluppando come leader, sta diventando adulto e stiamo lavorando molto con lui. E' molto disordinato, meglio non entrare in camera sua. Speriamo di affiancargli presto un giovane della Ferrari Academy, oggi abbiamo tanti giovani bravi che lottano per il titolo in F2 e tanti altri ve ne sono dietro. La separazione con Vettel non è stata semplice, ma stiamo dimostrando professionalità. Come in tutti i matrimoni abbiamo avuto momenti buoni e meno buoni. Schumacher era un leader, che alzava l'asticella nei momenti necessari: voleva sempre provare, era pronto alle 8 del mattino, anche dopo un Mondiale vinto. Hamilton è sicuramente il più grande dei piloti contemporanei". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche