F 1, Hamilton e il futuro in Mercedes: "Nessuna garanzia per il 2021". Le news sul rinnovo

Formula 1

Nel giorno del succeso a Imola, Lewis Hamilton per la prima volta avanza dubbi sul futuro in Mercedes. La trattativa per rinnovare il contratto è ancora in corso e al termine del GP dice: "Non so nemmeno se ci sarò l'anno prossimo, non ho garanzie. Mi piacerebbe restare in Mercedes, mi sento forte, ma al momento non lo so". Su Wolff, che potrebbe ricoprire altri incarichi in Mercedes: "La sua decisione non mi preoccupa"

GP IMOLA, CRONACA E HIGHLIGHTS

La trattativa tra Lewis Hamilton e Mercedes per il rinnovo del contratto in vista del 2021 resta aperta. In questo contesto arrivano però a Imola alcune dichiarazioni del sei volte campione del mondo, che per la prima volta in carriera sta tardando molto il prolungamento con la scuderia tedesca e che per la prima volta mette non dà certezze sulla sua permanenza in Mercedes, team che resta comunque sua prima opzione per il prossimo Mondiale: "Personalmente mi sento benissimo, sono molto forte e credo che possa andare avanti ancora per un bel po' - ha aggiunto il campione del mondo in conferenza stampa dopo il successo in Emilia Romagna -. Mi piacerebbe esserci anche in futuro ma non ci sono garanzie. Aspettiamo e vediamo". Il tutto inserito in un gioco delle parti che riguarda ovviamente anche l'aspetto economico per arrivare alla nuova intesa. E Lewis, forte delle 72 vittorie dal 2013 e del sesto titolo ormai a un passo, è nella posizione di poter temporeggiare.

"Non mi preoccupa la decisione di Wolff"

vedi anche

Mercato piloti 2021, i sedili da assegnare

Hamilton ha risposto anche a una domanda sul futuro di Toto Wolff, che potrebbe ricoprire un altro incarico in Mercedes, lasciando il ruolo di team principal a un membro della Mercedes (James Allison?). "Sono qui da molto tempo e al momento non so nemmeno dire se ci sarò l'anno prossimo - ha detto il britannico -. Al momento quindi la decisione di Wolff non mi preoccupa. Posso capire la voglia di fare un passo indietro e dare più tempo alla famiglia. Non so chi sceglierebbe come sostituito ma, ripeto, lui è un leader. Non metterà nessuno che non sia in grado di fare bene quel lavoro, nessuno che non sia all'altezza, nessuno che non sia preparato. Troverà la persona giusta".

La Mercedes e il concetto di squadra

"Ma non si tratta di una singola persona. La squadra non si riduce a una persona, è un collettivo di molte persone. Non è Toto a costruire la macchina, è un vero lavoro di squadra. Io comunque lo appoggio, qualunque cosa voglia fare, da qui in avanti", ha concluso Lewis.

Wolff, l'intervista del 30 ottobre e Sky Sport F1

Che il futuro di Wolff possa essere ancora in Mercedes ma con un altro ruolo, è un'idea (più di un'idea) che lo stesso team principal ha spiegato a Sky Sport F1 qualche giorno fa (VIDEO): "Quello che occupo ora è il posto più importante che ho avuto, ma in un futuro un po' più distante potrei avere un altro ruolo e guardare da casa. Nel 2021? Devo trovare una persona che può fare il mio lavoro e non è molto facile".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche