F1, Hamilton: "Vincere conta, ma sono più importanti le battaglie fuori dalla pista"

Formula 1

Il pilota della Mercedes in Turchia potrebbe laurearsi campione per la settima volta. In conferenza spiega la differenza tra ciò che per lui è la pista e quello che rappresentano le altre battaglie al di fuori della F1: "Vincere è qualcosa che riguarda solo te stesso e non è paragonabile con la lotta per contrastare razzismo e disuguaglianze, che sono qualcosa di molto più grande"

GP TURCHIA: LIBERE 3 E QUALIFICHE LIVE

"Quello che faccio in pista e le battaglie fuori dalla pista contro il razzismo e le disuguaglianze non sono situazioni che possono essere paragonate". Lewis Hamilton parla così nella conferenza stampa alla vigilia del GP di Turchia, gara che potrebbe consegnargli già il settimo titolo mondiale della sua carriera. "Quello che faccio in pista è qualcosa di personale - ha aggiunto - e individuale. Nel senso che lotti sicuramente contro avversari molto forti, però il pilota è e resta uno solo e questo non ha necessariamente un impatto sulla vita degli altri. Mentre è un problema molto più grande e un qualcosa di cui vado molto più fiero il lavoro che faccio al di fuori dei circuiti per cercare di migliorare le condizioni di tutta la popoloazione del mondo"

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche