Formula 1, Sainz il pilota giusto al posto giusto. E ora a Imola con la Ferrari

Formula 1
Mara Sangiorgio

Mara Sangiorgio

Il pilota giusto al momento giusto. L'inizio della stagione della Ferrari ci consegna anche questa valutazione: una gara potrebbe sembrare non sufficiente, ma lo spagnolo ha impiegato poco per dimostare a tutti che la scelta di Binotto a inizio 2020 è stata ben ponderata e lungimirante. E intanto col papà, membro onorario del Real, è stato protagonista di un divertente video sui social. Aspettando di ascoltare un altro inno sul podio del Mondiale. La F1 torna il 18 aprile con la gara di Imola: diretta Sky

Il pilota giusto al momento giusto. Ci ha messo poco Carlos Sainz a dimostare a tutti che la scelta di Mattia Binotto all'inizio del 2020 è stata ben ponderata e lungimirante.  Lo spagnolo è arrivato a Maranello a sostituire Sebastian Vettel quasi in punta di piedi, alla sua settimana stagione in Formula Uno, nè grezzo nè troppo blasonato, pronto a portare con sè tutta la sua esperienza con i precedenti team ma abbastanza paziente per aiutare la Ferrari in un momento in cui la squadra italiana deve risollevarsi.  In pochi mesi ha trovato casa in Italia, vicino a Sassuolo, dove viene spesso per lavorare a stretto contatto con la squadra. Anche questo fa parte del metodo Sainz: l'immersione totale nella realtà in cui lavora e i modi giusti per farlo. Il fluente italiano imparato ai tempi del kart e della Toro Rosso a Maranello gli daranno una grande mano.
 

Il rapporto con Charles Leclerc è nato nel miglior modo possibile: entrambi giovani, stessa generazione, ambiziosi ma diversi caratterialmente. L'armonia nel box per ora è totale. Alla prima uscita in rosso in Bahrain. Sainz ha dimostrato tutta la sua razionalità: costanza micidiale in pista, attento sviluppatore, rapace nei corpo a corpo, migliorato sul giro secco. Ora il tempo, e le gare, faranno il resto. Come la crescita della SF21. Per ora lo spagnolo fa le prove con un inno diverso e la maglia del suo Real. In attesa di poter, prima o poi, portare sul podio anche un altro inno, quello italiano.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche