F1, i numeri dopo il GP Spagna: Hamilton, Verstappen e Bottas, un terzetto mai visto

Formula 1

Michele Merlino

Hamilton, Bottas, Verstappen stabiliscono nuovi record dopo il GP di Spagna. Non sono solo i podi assieme, ora 16, ad impressionare, ma l’alta frequenza con cui i tre finiscono, scusate la ripetizione, nei primi tre. Il Mondiale torna tra meno di due settimane con il GP di Montecarlo: tutto in diretta su Sky Sport F1 (canale 201)

Allo scorso GP del Portogallo, il trio Hamilton, Bottas, Verstappen aveva stabilito il nuovo record di apparizioni sul podio insieme: 15; a distanza di due settimane, il risultato è lo stesso e la concentrazione di risultati ad alto livello di questi tre sta raggiungendo livelli mai visti in Formula 1. Perché non sono solo i podi assieme, ora 16, ad impressionare, ma l’alta frequenza con cui i tre finiscono, scusate la ripetizione, nei primi tre.

Prima di analizzare i dati, segnaliamo i due record stabiliti in Spagna: per il quarto anno consecutivo sul podio c’erano solo loro. Non era mai successo nella storia della F.1: Jim Clark, Graham Hill e John Surtees salirono sul podio in 3 anni consecutivi nel GP di Gran Bretagna dal 1963 al 1965, ma in due circuiti diversi (Silverstone e Brands Hatch), quindi per la prima volta succede nello stesso GP in 4 anni di fila…e sullo stesso circuito.
 

L’altro primato è relativo all’inizio di stagione: non era mai successo che nelle prime 4 gare il podio fosse identico in tre occasioni: 1° Hamilton, 2° Verstappen, 3° Bottas. L’eccezione è Imola, quando Verstappen vinse davanti ad Hamilton e Norris.

Ed il nome di Norris, l’”estraneo” ci fa riflettere sulle presenze “esterne” al trio dei record sul podio. Hamilton Bottas e Verstappen sono saliti sul podio insieme per la prima volta in Catalunya nel 2018, da allora sono passate 59 gare:
 

- in 16 si sono trovati sul podio insieme (27%, più di una su quattro), record di tutti i tempi;

- in 30 due di loro sono saliti sul podio (poco più della metà);

- quindi in 46 casi su 59 (77%, tre su quattro) almeno due di loro erano sul podio;

- solo in 2 casi (Italia e Sakhir 2020 nessuno di loro era sul podio).

Dall’ultimo GP senza il magnifico trio sul podio, Sakhir 2020 (composto da Perez, Ocon e Stroll), solo un posto sul podio su 15 è sfuggito ai suddetti: il succitato terzo posto di Norris a Imola.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche