Formula 1, i numeri dopo il GP di Francia: Verstappen, il vento sta cambiando?

gp francia

Michele Merlino

In un circuito che nel 2018 e nel 2019 aveva visto un dominio Mercedes, Max Verstappen ha conquistato il primo hat-trick della carriera: la Red Bull vince la terza gara consecutiva per la prima volta nell'era Power Unit. Per l'Olanda è il 50° podio della storia, tutti firmati dalla famiglia Verstappen. Si torna in pista già venerdì in Austria, tutto in diretta su Sky Sport F1

GP FRANCIA, GLI HIGHLIGHTS

Al di là di quanto visto in pista, e cioè un Verstappen che prima salta Hamilton al pit-stop e poi lo sorpassa in pista per andare a vincere in un circuito in cui nel 2018 e 2019 avevamo visto uno schiacciante dominio Mercedes, anche i numeri dicono che una Red Bull così in palla non si vedeva da un bel po’ di tempo, anzi, non si era mai vista nell’era Power Unit. Per la prima volta dal 2013 infatti sono in grado di inanellare 3 vittorie consecutive dopo i successi di Verstappen a Monaco e Perez a Baku, ed allo stesso tempo danno alla Mercedes il dispiacere di registrare per la terza volta tre gare senza vittorie nello stesso intervallo temporale dopo Australia, Bahrain e Cina nel 2018 e Belgio, Italia e Singapore nel 2019.

 

È utile anche tenere conto del duello diretto Hamilton-Verstappen: per la 20^ volta sono finiti in prima e seconda posizione. In 16 occasioni Hamilton è stato il vincitore, in 4 lo è stato Max. Ma due di queste 4 si sono verificate quest’anno… La vittoria non è l’unico indice di buone performance per la Red Bull: il terzo posto ha permesso a Sergio Perez di salire sul podio in gare consecutive per la prima volta in una carriera che conta ben 198 GP.

Max va al max

Primo hat-trick in carriera per Max Verstappen: pole, vittoria e giro veloce, a testimonianza di una gara praticamente perfetta, alla quale è mancato solo il sigillo di restare sempre in testa, per ottenere il Grande Slam, ma Max si è giocato questa possibilità perdendo la leadership al primo giro. La sua rimonta tuttavia è stata spettacolare: per la seconda volta in carriera ha vinto un GP sorpassando il leader a due giri dalla fine. Il precedente è il GP d’Austria del 2019, quando sportellò Leclerc alla curva 3 e vinse in un mare di polemiche.

Una nazione, una famiglia

50 podi per l’Olanda, e sono tutti della famiglia Verstappen: 48 per Max, 2 per Jos. Un numero tondo, tuttavia distante dal record assoluto di 704 podi della Gran Bretagna. È interessante il parallelo con un’altra famiglia, quella degli Schumacher, che ha dato alla Germania 182 dei suoi 415 podi. 155 da parte di Michael e 27 da parte del fratello Ralf.

A tutto 44

Il GP di Francia è stato quello in cui Kimi Raikkonen ha eguagliato il record di tutti i tempi di gare con lo stesso numero di vettura, appartenente a Romain Grosjean. Kimi ne ha corse 162 con il numero 7, Romain le stesse con il numero 8. La mente va subito all’iconico numero 44 di Hamilton, che in Francia ha ottenuto una coincidenza singolare. Alla sua 144^ gara con il numero 44, Hamilton ha dato alla

Mercedes il suo 244° podio.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche