F1, GP Stiria: la gara vista dalla pista in Austria

gp stiria
Mara Sangiorgio

Mara Sangiorgio

©Getty

Max Verstappen protagonista indiscusso anche in Austria: ha dominato dal primo giro dando la sensazione di poter aprire un ciclo. Il vantaggio in classifica è ora di 18 punti su Lewis Hamilton, incapace di sfidare l'olandese. E la Ferrari si è esaltata con la grande rimonta di Leclerc

GP STIRIA, GLI HIGHLIGHTS

Il vento è cambiato e al di là dei freddi numeri a dimostrarlo sono prestazioni e vittorie come questa, che giustamente gasano. Come ha esaltato la rimonta di Charles Leclerc con una Ferrari doppiata ma rinata, votato pilota del giorno, anche se il vero protagonista rimane in maniera indiscussa lui. Max Verstappen alla prima delle due gare in Austria ha dominato senza se e ma dal giro numero uno, dando la sensazione di aver riaperto un ciclo. Il vantaggio in classifica ora è di 18 punti, su un Lewis Hamilton incapace di sfidare l’olandese.

 

Il sette volte campione del mondo in gara con Verstappen non c’è mai stato, è Valtteri Bottas salito alla fine sul terzo gradino del podio è stato soprattutto impegnato a conservare il suo posto senza mai osare. Parlare di crisi quando si centra un doppio podio sembra incoerente, ma per la prima volta nell’era power unit la Mercedes manca la vittoria in quattro gare di fila e a Hamilton una striscia così negativa non capitava dall’inizio del 2018. Ora la Red Bull domina in classifica con più quaranta punti.

 

Se fondamentale per la gara di Verstappen è stata la partenza, lo stesso non si può dire per Leclerc. Senza il contatto con Gasly che ha costretto il monegasco a ricostruire tutto dal fondo la Ferrari poteva aspirare sicuramente a qualcosa di più. I due ferraristi hanno chiuso sesto e settimo con Sainz davanti a Leclerc ma con tutta un’altra Rossa per le mani rispetto alla Francia. E ora l’Austria concede il bis, con la possibilità e il dovere di capitalizzare di più.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche