F1, le statistiche del GP del Belgio: i numeri aspettando la gara di Spa

Formula 1

Sarà il 66° GP del Belgio, solo tre gran premi contano più edizioni: Gran Bretagna 72, Italia 71 (quest'anno salirà a 72), Monaco 67. Ma non sono gli unici dati da scoprire prima di andare in pista a Spa. Tutto il weekend della F1 è in diretta su Sky Sport F1 (canale 207)

GP BELGIO, LA DIRETTA DELLE PROVE LIBERE

Il Mondiale di F1 torna in pista dopo la pausa estiva: nel weekend si corre in Belgio, una delle gare storiche del Circus. Qui alcuni dati che ci avvicinano al GP che scatterà alle 15 di domenica (diretta Sky).

 

• Questo sarà il 66° GP del Belgio valevole per il mondiale. Solo tre GP contano più

edizioni: Gran Bretagna 72, Italia 71 (quest'anno salirà a 72), Monaco 67.
.

• Riguardo ai circuiti, Spa è al quarto posto per GP ospitati, questo sarà il 54° (Monza

70, Monaco 67, Silverstone 56).
 

• Con i suoi 7004 metri, questo è il tracciato più lungo del mondiale (segue l’inedito

Jeddah a 6175 metri).
 

• Il plurivincitore è Michael Schumacher, con 6 vittorie, seguito da Senna a 5 e Clark,

Hamilton e Raikkonen a 4.
 

• In qualifica, svetta Hamilton: è l’unico pilota con 6 pole e 9 prime file a Spa.
 

• il team plurivittorioso a Spa è la Ferrari: 14 successi contro i 12 della McLaren.
 

• La Ferrari è a un passo dal record di pole a Spa: 10 contro le 11 della McLaren.
 

• La gara più veloce di Spa fu quella del 1970 (Pedro Rodriguez), a 241.300 di media sul vecchio tracciato. Sul nuovo circuito (nelle varie configurazioni) il record è di

Raikkonen: 229.174 km/h nel 2007.
 

• Il record della pista, è stato registrato l’anno scorso: 1’41”252 di Hamilton, pari a

249,026 km/h; una media superiore al record della pole sul vecchio tracciato di 14 km

(244,038 km/h, Jackie Stewart, 1970).
 

• Escluse le gare con la presenza della Safety Car e le interruzioni (con il cronometro

che continua a scorrere), l'ultima vittoria a meno di 200 km/h di media è quella del

1992, la prima nella carriera di Schumacher: 191.428 km/h con meteo variabile

(bagnato/asciutto).
 

• L'ultima pole a meno di 200 km/h di media a Spa è quella di Barrichello nel 1994: forte pioggia in un circuito notevolmente rallentato da una chicane in mezzo all'Eau Rouge, risultarono in soli 178.542 km/h di media, la pole più lenta in assoluto nella storia del circuito. Si tratta di una vera e propria anomalia, visto che per trovare un'altra pole a meno di 200 di media sul circuito belga bisogna risalire al 1955 (196,496 km/h, Castellotti, Lancia).
 

• Questo è il circuito che ha visto il debutto (1991: 30° anniversario) e la prima vittoria (1992) di Michael Schumacher.
 

• La McLaren ha ottenuto il suo primo successo a Spa nel 1968, con Bruce McLaren alla guida (9 giugno).
 

Vittorie anomale: nel 1994 Damon Hill vinse senza condurre nemmeno un giro per la

squalifica di Schumacher, mentre nel 2008 Massa vinse senza transitare per primo al

traguardo per la penalizzazione di Hamilton.

• Dal 2016 in poi qui sono salite sul podio solo Mercedes, Ferrari e Red Bull. L’ultimo

pilota non appartenente a questi tre team sul podio a Spa fu Romain Grosjean, 3° nel

2015 per la Lotus. Di più: nell’era Power Unit, solo due podi su 21 sono sfuggiti al trio

Mercedes/Red Bull/Ferrari. Oltre al suddetto, il 3° posto della Williams (Bottas) nel

2014. Questo significa anche che solo Mercedes/Red Bull/Ferrari si sono classificate

nei primi due posti qui dal 2014 in poi (7 edizioni).

Statistiche a cura di Michele Merlino

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche