F1, GP Russia 2021: numeri e statistiche. Sochi "casa Mecedes", ma non è l'unico circuito

DOMENICA SU SKY

Michele Merlino

A Sochi ha vinto sempre e solo la Mercedes: c'è un 7 su 7 che la dice lunga su come siano andate le ultime stagioni della Formula 1. Tra quelli espugnati e quelli che resistono, ecco i "feudi" del team di Brackley. Domenica GP in diretta su Sky Sport F1 (canale 207)

GP RUSSIA, LA DIRETTA DELLE PROVE LIBERE

Le statistiche di Sochi lasciano poco spazio all’immaginazione: qui ha vinto solo Mercedes, 7 volte su 7. Unico caso nella storia della F.1 in cui un team abbia vinto le prime 7 gare corse su un circuito (record che avevano già ottenuto vincendo i primi 4 GP corsi qui, e migliorato da allora). Non c’è molto altro da dire: solo la Ferrari è riuscita a spezzare un dominio simile sul versante delle pole, mettendo a segno quelle del 2017 e 2019, ma in gara? Niente da fare. Con questo squillante 7 su 7 (nel 70° circuito della storia della F1), è l’occasione per analizzare quali sono i feudi Mercedes, i circuiti in cui hanno sempre vinto, o quasi, nell’era Power Unit, e quelli in cui gli avversari sono riusciti a spezzare l’egemonia.

Algarve: 2 vittorie su 2

Circuito “pandemico”, non per una particolare presenza del virus, ma perché introdotto nel 2020 per rimpolpare un calendario sforacchiato dal COVID-19. Due vittorie di Hamilton.

Austin: 5 su 6

Riallacciandoci al detestato COVID-19, ecco un circuito a cui la F.1 ha dovuto rinunciare nel 2020, Austin. Qui la Mercedes si è lasciata sfuggire il successo solo nel 2018, quando Kimi Raikkonen (Ferrari) ha ottenuto la sua ultima vittoria in carriera a tutt’oggi.

Barcellona: 7 su 8

Dominio assoluto, praticamente, anche sul tracciato spagnolo: l’unico mancato successo è il famigerato 2016, con la collisione al primo giro tra Hamilton e Rosberg e prima vittoria in carriera per Verstappen.

Mettiamola così: quando sono giunti al traguardo, hanno sempre vinto…

Hockenheim: 3 su 4

Circuito spesso dimenticato, vista la sua presenza saltuaria nel calendario: qui nell’era Power Unit si è corso nel 2014, 2016, 2018 e 2019 ed il successo alla Mercedes è mancato solo nel 2019 quando vinse Verstappen.

Monza: 5 di fila

Diventata di recente teatro di gare imprevedibili, Monza dal 2014 al 2018 è stato un monopolio Mercedes, con tre di questi successi rappresentati da doppiette, e addirittura nessun giro in testa ai rivali per tre anni consecutivi, dal 2014 al 2017.

Shanghai: 5 su 6

Uno dei primi circuiti falciati dalla pandemia, Shanghai, ha visto le Mercedes vittoriose in 5 occasioni dal 2014 al 2019. Manca solo il 2018, appannaggio di Ricciardo…quando ancora era in Red Bull. Daniel in quello stesso anno vinse a Monaco, passò poi in Renault senza successo, quindi in McLaren, con cui ha vinto il suo primo GP due settimane fa a Monza.

Suzuka: 6 su 6

Ecco un altro feudo che attende di essere espugnato: solo vittorie Mercedes nell’era Power Unit, con tutti e tre i piloti (Hamilton, Rosberg, Bottas). Cancellato nel 2020 e 2021, resisterà ancora un anno con la bandiera Mercedes imbattuta.

Yas Marina: 6 (di fila) su 7

Circuito molto simile a Sochi per rendimento Mercedes: qui hanno vinto le prime 6 gare dell’era Power Unit (2014-2019) prima di arrendersi a Verstappen l’anno scorso. Quale attenuante c’era un Hamilton sazio del titolo e “spompato” dal COVID-19, che lo aveva costretto a saltare la gara di Sakhir.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche