F1, GP Usa: dossi ad Austin? Tutto (forse) sistemato con il "milling": ecco cos'è

IL CIRCUITO

È la procedura con la quale dovrebbe essere stato risolto il problema degli avvallamenti presenti tra curva 2 e 6. Le nuove “pezze” d’asfalto garantiranno però il grip? Pirelli non ha avuto modo di fare rilevazioni sul tratto in questione e le prove libere saranno un fondamentale banco di prova. Tutto il weekend è live su Sky Sport F1 (canale 207)

GP USA, LA DIRETTA DELLA GARA

Si chiama milling la procedura che, forse, ha messo fine a uno dei più grandi problemi del COTA, il Circuito delle Americhe di Austin, dove inizia il 17esimo weekend del Mondiale di Formula 1. Il milling, più comunemente fresatura, si è reso necessario per eliminare i bump, i dossi, che nel tempo hanno messo a dura prova i piloti che hanno affrontato questo tracciato. Ne sanno qualcosa quelli della MotoGP che d aqueste parti sono transitati non molto tempo fa.

Cosa ha permesso di fare il milling ad Austin?

vedi anche

Austin, così è il circuito: c'è un'incognita. FOTO

Tutto il tratto che va dalla 2 alla 6 - lo snake in sostanza - presentava da anni grandi avvallamenti che sono stati spianati con delle "pezze". Ciò dovrebbe portare a un miglioramento dell'area; d'altra parte i lavori svolti rappresentano anche un'incognita: i coefficienti di grip delle nuove pezze (evidenti perché di un colore diverso dal resto dell'asfalto) non sono noti dato che Pirelli non ha fatto rilevazioni sul tratto in questione. Le prove libere saranno un fondamentale banco di prova.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche