Ferrari, Sainz dopo il GP degli Usa: "Pit-stop lento ha complicato i piani"

ferrari

Carlos Sainz deluso dopo il 7° posto nel GP degli Usa: "Il problema principale è stato restare dietro a Ricciardo per tutta la gara. Cercavamo l'undercut, invece un altro pit-stop lento ha complicato i piani. Il contatto con Daniel era al limite, ma chi è dietro ha sempre da perdere"

GLI HIGHLIGHTS DELLA GARA - MOTOGP, QUARTARARO CAMPIONE DEL MONDO

Gara complicata per Carlos Sainz ad Austin. Dopo aver perso una posizione al via, lo spagnolo della Ferrari è stato prima 'vittima' di un pit-stop lento, poi di un contatto nel tentativo di sorpassare Ricciardo che lo ha rallentato nel finale con danni all'ala anteriore. Sainz si è dovuto accontentare del 7° posto, tenendo dietro però il rivale della McLaren, Lando Norris. 

"Il problema principale è stata la gara dietro a Ricciardo"

il compagno

Leclerc: "Una delle migliori gare della stagione"

"Il mio problema principale è l’essere stato tutta la gara dietro Ricciardo. Al secondo pit-stop abbiamo provato l’undercut, ma abbiamo avuto per la terza volta di fila un cambio gomme lento. Non siamo riusciti a mettere in atto il nostro piano, altrimenti avremmo fatto la gara molto più semplice. Ho provato a passarlo due volte, c’è stato un contatto con lui che è stato un po’ al limite, ma quando sei dietro hai sempre più da perdere”

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche