Caricamento in corso...
01 agosto 2017

Formula 2, a Budapest ride Rowland. Show di Charles Leclerc

print-icon
_56

Rowland seguito da Leclerc (Foto: Zak Mauger/FIA Formula 2)

È Oliver Rowland a incassare il maggior numero di punti nel weekend della Formula 2 a Budapest. Una vittoria e un secondo posto, mentre Charles Leclerc ha dato spettacolo dopo la pole sfumata venerdì

Per Charles Leclerc a Budapest sembrava tutto in discesa, come al solito. Al top nelle prove libere, più veloce di tutti in qualifica conquistando la settima pole consecutiva in Formula 2, un record. Poi ecco il colpo di scena arrivato venerdì sera: un'irregolarità tecnica sulla sua vettura gli è costata la cancellazione dei tempi, chiamandolo a un super lavoro in gara 1. Ma il baby ferrarista ci ha fatto divertire, rimontando fino al quarto posto dopo essere scattato dall'ultima fila. Piazzamento poi replicato domenica, limitando i danni in una trasferta che poteva diventare molto negativa.

Questa volta la fortuna ha invece sorriso al diretto rivale Oliver Rowland: vincitore sabato, secondo in gara 2, l'inglese ha riacceso un po' le sue speranze. Ma allo scoccare della pausa estiva il ritardo in classifica generale di 50 punti resta enorme. E gli italiani? Due volte a punti Luca Ghiotto, pronto ora a guidare la Williams di Formula 1 nei test per i rookie, sempre bersagliato dalla cattiva sorte Antonio Fuoco. Speriamo che la pausa estiva possa essergli d'aiuto.

Gara 1: Rowland con il brivido

Successo con il giallo per Rowland in gara 1, chiamato a difendersi da Artem Markelov negli ultimi giri. Il giovane del vivaio Renault sul rettilineo principale ha chiuso la porta al russo, che saltando sull'erba ha perso il controllo della vettura andando a sbattere contro le barriere in curva 1. Per fortuna Markelov è uscito praticamente illeso dall'impatto, ma la corsa è stata neutralizzata fino all'arrivo. Per la DAMS è stata doppietta, con il secondo posto di Nicholas Latifi, mentre sul terzo gradino del podio è salito Nyck De Vries, pilota dell'italiana Rapax. Super rimonta di Charles Leclerc dal fondo: il monegasco di casa Prema al termine del primo giro era già undicesimo, poi con gomma media ha ritardato il pit-stop ed è tornato in pista nono. L'incidente Canamasas-Visoiu al giro 25, e annessa safety-car, ha cancellato i distacchi permettendo a Leclerc di spingere al massimo con gomma nuova: subito sesto con un triplo sorpasso, poi altro attacco a Nobuharu Matsushita. Scalando un'altra posizione per il crash di Markelov, Leclerc è giunto infine quarto contenendo la perdita di punti in classifica. Buon sesto Luca Ghiotto, sfortunato Antonio Fuoco, costretto a ritirarsi quando era in piena lotta per un bel risultato a causa di un problema dopo il pit-stop.

1 - Oliver Rowland - DAMS - 36 giri
2 - Nicholas Latifi - DAMS - +0.235
3 - Nyck De Vries - Rapax - +0.673
4 - Charles Leclerc - Prema - +1.405
5 - Nobuharu Matsushita - ART - +1.633
6 - Luca Ghiotto - Russian Time - +2.534
7 - Norman Nato - Arden - +3.079
8 - Alex Albon - ART - +3.350
9 - Sean Gelael - Arden - +3.911
10 - Santino Ferrucci - Trident - +4.238

Gara 2: Matsushita parte bene e vince

Come già accaduto a Barcellona, è stato Matsushita ad aggiudicarsi la Sprint Race. Mentre il compagno Alex Albon ha sprecato la pole, il giapponese della ART dalla seconda fila si è lanciato subito al comando, per restarci saldamente fino alla bandiera a scacchi. Alle sue spalle Rowland, che ha guadagnato altri punti pesanti in campionato: il britannico è salito secondo superando De Vries (poi di nuovo terzo al traguardo) e Ghiotto, a lungo incollato al leader Matsushita ma poi andato in crisi di gomme, chiudendo solo ottavo. Ancora una quarta piazza per Leclerc, che nel finale ha dovuto stringere i denti per problemi al cambio, mettendo da parte i propositi di battagliare ruota a ruota con il suo avversario diretto.

1 - Nobuharu Matsushita - ART - 28 giri
2 - Oliver Rowland - DAMS - 4.307
3 - Nyck De Vries - Rapax - 7.143
4 - Charles Leclerc - Prema - 11.635
5 - Norman Nato - Arden - 12.458
6 - Nicholas Latifi - DAMS - 13.485
7 - Alex Albon - ART - 16.754
8 - Luca Ghiotto - Russian Time - 24.843
9 - Artem Markelov - Russian Time - 25.577
10 - Sean Gelael - Arden - 33.887

Leclerc sempre più solo in classifica

Al termine della tappa in Ungheria, Leclerc conserva la testa della classifica a quota 208, e un +50 su Rowland che resta rassicurante. L'inglese torna a vestire i panni di principale inseguitore, con Markelov a secco e fermo a quota 123. Ma per tutti è vietato abbassare la guardia.

Prossimo appuntamento: Spa-Francorchamps

Dopo un intenso luglio, per la Formula 2 è il momento della meritata pausa estiva: si riparte a fine agosto dalla mitica Spa-Francorchamps. Come sempre, tutte le sessioni saranno trasmesse in diretta esclusiva da Sky Sport F1 HD (canale 207).

I PIU' VISTI DI OGGI