11 novembre 2017

Formula 1, lite Toro Rosso-Renault. Cyril Abiteboul e quel dito puntato contro Helmut Marko

print-icon

Un doppio stop delle Toro Rosso nelle libere di Interlagos e si è scatenato un aspro botta e risposta tra Renault, che fornisce il motore fino al termine della stagione, e la scuderia italiana, che ha replicato attraverso un comunicato. Prima della FP3, duro faccia a faccia tra Abiteboul, managing director dei francesi, e Marko. Dito puntato del primo nei confronti del consulente Red Bull. La scuderia faentina rischia di non corerre ad Abu Dhabi?

La Renault non fornirà più i motori alla Toro Rosso dalla prossima stagione. Una notizia ormai certa da settimana, come oramai è certo che tra i due team il rapporto non sta finendo tra baci e abbracci. Anzi.
Un doppio stop delle Toro durante il venerdì di Inerlagos e si è accesa la miccia, con un duro botta e risposta tra le scuderie. 

La Renault attacca

"Stiamo valutando situazione molto seriamente, ma siamo preoccupati per il modo in cui il nostro motore opera nel telaio Toro Rosso. Questo spiegherebbe perché tanti problemi arrivano dal loro box. Non ci sono mai coincidenze in questo sport", aveva sottolineato il managing director di Renault Cyril Abiteboul. 

La Toro Rossa risponde

Apriti cielo. Un comunicao della Toro Rosso ha puntualizzato che "A causa delle recenti accuse fatte ai media dal nostro fornitore di motori, la Toro Rosso desidera chiarire la situazione attuale riguardante le power unit. È stata una grande sorpresa per noi ascoltare Cyril Abiteboul affermare che i problemi capitati alla Toro Rosso con le power unit fossero principalmente legati alla squadra e al modo in cui la power unit lavora con il telaio della STR12. Vorremmo chiarire che tutti i guasti al MGU-H e all'albero di trasmissione non sono associati al modo di lavorare del team o come la PU è integrata all'interno del telaio. Niente è stato cambiato o alterato nell'installazione durante la stagione 2017, ad eccezione dei sistemi di raffreddamento migliorati a metà stagione. A partire dalla pausa estiva la Toro Rosso ha sofferto di continui guasti alle power unit, con le conseguenti penalità in griglia che sono costati alla squadra punti e posizioni nella classifica costruttori".

E nel paddock a Interlagos...

Prima delle terze libere in Brasile, le telecamere di Sky Sport F1 HD hanno intercettato una discussione tra Abiteboul e Marko, con un minaccioso dito puntato del primo nei confronti del consulente della Toro Rosso. Un gesto che non piace, a prescindere da chi possa avere ragione o torto in questa vicenda. Vicenda che non sembra destinata ad esaurirsi, con la squadra faentina a corto di MGU-H, elemento della Power Unite e del quale non ci sono ricambi. Questo potrebbe comportare una fine anticipata del Mondiale, senza duqnue prender parte all'ultima gara di Abu Dhabi (24-25-26 novembre).

Il comunicato Red Bull

Una successiva nota firmata da Marko ha stemperato un po' i toni. Il consulente della Red Bull sottolinea che non è mai stata attribuita alla Renault alcuna responsabilità sui risultati della Toro Rosso.

Lite Renault-Toro Rosso: tutto quello che c'è da sapere

I PIU' VISTI DI OGGI