17 dicembre 2017

Formula 1, Raikkonen: "Non mi ritiro, ho ancora fame di vittorie"

print-icon
kim

Kimi Raikkonen comincerà a marzo la sua 16a stagione in F1 (Getty)

L'ultimo campione del mondo con la Ferrari non ha alcuna intenzione di lasciare: "Finchè avrò questa fame, resterò in Formula 1". Sul duello nel 2018 con la Mercedes: "Sarà fondamentale partire alla grande nelle prime gare, non dobbiamo commettere errori"

LO SPECIALE FORMULA 1

Kimi Raikkonen si sta godendo in Finlandia gli ultimi giorni di vacanza, divertendosi grazie alle solite scorribande con i kart sulla neve. Il pilota della Ferrari è reduce dalla miglior stagione da quando è tornato a Maranello, con il quarto posto nel Mondiale con 205 punti, sette podi (di cui tre negli ultimi quattro GP) e la ciliegina sulla torta della pole nella gara più importante dell'anno, il GP di Monaco. Anche per questo motivo, Kimi non ha alcuna intenzione di mollare. Forte di un rinnovo contrattuale con il Cavallino fino al termine della prossima stagione, il 38enne non si vede ancora lontano dal circus: "Non sarei ancora qui se non avessi fame di vittorie - ha dichiarato Raikkonen a 'Motorsport TV' -. Mi piace molto correre, non ho problemi ad ammetterlo. Voglio restare in Formula 1 e finchè avrò questa fame di successi, vi resterò. E' questa la ragione per cui ho sempre dato il massimo". Il finlandese resta l'ultimo pilota ad aver regalato alla Ferrari il Mondiale piloti, nell'ormai lontano 2007. L'ultimo Campionato ha visto Sebastian Vettel lottare fino a tre quarti di stagione con la Mercedes di Lewis Hamilton: "Lo scorso anno abbiamo iniziato un po' lentamente - ha detto l'ex pilota di McLaren e Lotus -. Abbiamo disputato anche delle belle gare, ma non siamo riusciti a fare quanto ci eravamo prefissati, specialmente se guardiamo i nostri risultati nell'arco dell'intera stagione". 

"Nel 2018 dovremo partire alla grande"

Raikkonen comincerà il prossimo marzo in Australia la sua 16a stagione in Formula 1. Nonostante l'ultimo successo risalga al 2013 (con la Lotus, proprio a Melbourne), Kimi è pronto per dare battaglia a quella Mercedes che domina in lungo e in largo il Campionato da ormai quattro anni. Per farlo, servirà una partenza sprint, specialmente nella prima parte della stagione: "Dovremo sistemare le cose e iniziare molto bene nelle prime gare - ha spiegato il finlandese -. Abbiamo la velocità, ma ci saranno tante cose che dovranno essere corrette in vista del prossimo Mondiale. In Formula 1 se non si fanno le cose in maniera perfetta, sei certo di perdere tanti punti che possono essere decisivi". Rivali in pista, alleati fuori: Raikkonen è stata l'ultima new entry insieme a Lewis Hamilton nel GPDA (Grand Prix Drivers’ Association), che punta a dare voce in capitolo ai piloti in vista dei cambi di regolamento dei motori previsti per il 2021. Il finlandese e il britannico erano gli unici piloti a non aver ancora aderito all'associazione, che ora conta il 100% di partecipazione: "Stiamo entrando in un periodo di incertezza a livello regolamentare - ha spiegato Alexander Wurz, che del GPDA è il presidente -. Siamo tutti convinti che restando uniti potremo avere voce in capitolo, impedendo che giochi politici e di potere compromettano le prestazioni in pista". 

Vettel: "Mondiale perso nelle ultime gare"

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Addio a Franco Costa, raccontò Juve e Toro

Ibra e l'immenso tattoo che ricopre la schiena

Marani: Inter cotta, Napoli cattivo verso scudetto

Maxi rissa in Bologna-Trento, 3 giornate a Gentile

Troppi insulti, Santon chiude profilo Instagram

Stephanie McMahon: "Buon compleanno, Raw"

Pirlo torna alla Juve, ma è il figlio Nicolò

Chelsea-Roma, nuovo contatto per Dzeko e Emerson

Inter, terminate le visite mediche di Rafinha

Dopo il VAR, nella boxe ecco il... BAR

Kepa rinnova: clausola 80 mln. Real su Alisson?

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI