04 gennaio 2018

Formula 1, Vettel: "Mondiale alla Ferrari? Manca l'ultimo passo, il più difficile"

print-icon
seb

Il quattro volte campione del mondo è fiducioso in vista della prossima stagione: "Il team sta lavorando duramente, c'è una buona base da cui ripartire. Lo scorso anno abbiamo pagato un paio di settimane complicate, ma un pilota punta sempre alla vittoria del titolo"

LO SPECIALE FORMULA 1

Mentre a Maranello si lavora intensamente, i piloti si godono gli ultimi giorni liberi prima di tornare in ufficio. La Ferrari ha già fissato la data di presentazione della monoposto che sfiderà la Mercedes nel Mondiale 2018: il 22 febbraio Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen sveleranno a tutti i tifosi della Rossa la creatura che tenterà di riportare in Italia un Mondiale che manca dal 2007 per quanto riguarda il piloti e dal 2008 per il costruttori. Dopo un 2016 senza vittorie, il Cavallino è tornato rampante nell'ultimo Campionato, chiuso al secondo posto dopo una battaglia con la Mercedes di Hamilton, che ha fruttato anche cinque successi di Seb: "I regolamenti sono praticamente uguali a quelli dello scorso anno - ha detto Vettel, come riporta 'Autosport' -. Penso che all'inizio della stagione avremo dunque una buona base da cui ripartire. Spero che potremo continuare il buon lavoro dello scorso anno. Quello che dobbiamo fare è l'ultimo passo: guardando indietro, si capisce come quest'ultimo step sia il più complicato da fare". A Maranello il prossimo Campionato sarà cruciale: "Il team sta già lavorando duramente da un paio di mesi - ha detto Seb -. Siamo concentrati sulla prossima stagione, cercando di realizzare una vettura ancora più veloce, con ancora più potenza nella power unit. Vedremo a che punto potremo arrivare". 

"Come pilota vuoi sempre vincere"

In questa stagione, la Ferrari è tornata a competere per il Mondiale dopo i due assalti falliti da Fernando Alonso nel 2010 e nel 2012, quando a vincere fu proprio Sebastian Vettel a bordo della Red Bull. Anche per il tedesco è stato un ritorno al vertice: l'ultima volta che aveva lottato per il titolo era il 2013, nell'anno del suo quarto trionfo iridato. Da quel momento, la Mercedes si è presa gli otto Mondiali a disposizione: "Alla fine, come pilota, vuoi sempre vincere e ovviamente quando sei competitivo all'inizio non sai se sarà abbastanza per lottare per il campionato - ha detto Vettel -. Di solito è un gioco da ragazzi: se la macchina è veloce e stai facendo bene il tuo lavoro, il progresso della stagione ti porterà buone o cattive notizie. Nella maggior parte dei casi, arrivano buone notizie... Nel 2017 abbiamo avuto un paio di settimane piuttosto complicate, ma nel complesso è sempre una grande cosa se il tuo pacchetto ti consente di arrivare a lottare per il titolo sino alla fine". 

TUTTI I VIDEO DI FORMULA 1

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Addio a Franco Costa, raccontò Juve e Toro

Ibra e l'immenso tattoo che ricopre la schiena

Marani: Inter cotta, Napoli cattivo verso scudetto

Maxi rissa in Bologna-Trento, 3 giornate a Gentile

Troppi insulti, Santon chiude profilo Instagram

Stephanie McMahon: "Buon compleanno, Raw"

Pirlo torna alla Juve, ma è il figlio Nicolò

Chelsea-Roma, nuovo contatto per Dzeko e Emerson

Inter, terminate le visite mediche di Rafinha

Dopo il VAR, nella boxe ecco il... BAR

Kepa rinnova: clausola 80 mln. Real su Alisson?

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI