user
14 marzo 2018

Formula 1, Hamilton: "Sono più forte dell'anno scorso. Sarà sfida a 3 con Ferrari e Red Bull"

print-icon

Il campione del mondo è pronto per la battaglia Mondiale (prima gara il 25 marzo in Australia, clicca qui per scaricare il pdf del calendario): "Non credo che sarà diversa la lotta tra me e Vettel, ma da parte mia posso dire che mi sento più forte dell'anno scorso". La Ferrari non sarà l'unico pericolo: "In questo momento la macchina più veloce è la Red Bull"

LA F1 IN ESCLUSIVA SU SKY PER I PROSSIMI 3 ANNI - CALENDARIO IN PDF

VIENI IN PISTA CON NOI: LA GRANDE STAGIONE DEI MOTORI SU SKY

E' decisamente soddisfatto Lewis Hamilton, in vista dell'inizio del Mondiale di F1 (si parte il 25 marzo a Melbourne, gara in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD, canale 207): "I test a Barcellona sono stati positivi, molto positivi. Abbiamo percorso più chilometri di qualsiasi altro team: un giorno siamo riusciti a percorrere ben 200 giri tra me e Valtteri e la macchina ha sempre dato sensazioni positive. A livello di bilanciamento mi è sembrata molto buona. Però siamo molto vicini con Red Bull e Ferrari, quindi credo sarà una stagione entusiasmante". I favoriti? "Credo che al momento la Ferrari non sia la macchina più veloce, forse è la Red Bull", spiega ai microfoni di Sky Sport dal centro di ricerca Petronas di Santena, in provincia di Torino, "Sarà molto dura ma questo mi piace, voglio questa battaglia perché mi piace pensare che possa essere io a fare quella piccola differenza. Un po' come l'anno scorso quando ci sono riuscito. In Fondo è per questo che lavoro".

Meglio dell'ultimo anno

A proposito del 2017: "Non credo che sarà diversa la lotta tra me e Vettel. Non posso dirti cosa accadrà, ma posso dire sicuramente che io sono pronto. Qualunque cosa lui cercherà di fare io sarò sempre lì con un sorriso sul volto a lavorare insieme al mio team. Sono già emozionato ed entusiasta: ora sono più forte rispetto all’anno scorso, questa è una sensazione positiva". "E' quello che ho provato anche io l'anno scorso: Gareggiare contro un quattro volte Campione del Mondo come Sebastian, che guida una Ferrari, un team così prestigioso, mi ha dato una sensazione di grande fierezza", aggiunge Hamilton, "Alla fine c'era un orgoglio immenso per il grande lavoro che aveva svolto il team ma anche quello che avevo svolto io, a cominciare dalla regolarità che avevo avuto durante la stagione. Quindi il sentimento è reciproco, quello che ha detto lui vale anche per me: io sarei contento ancora di battere di lui".

Sempre all'attacco

Hamilton non cambia la propria strategia: "Credo che affronterò questa stagione all'attacco, il mio approccio ormai è lo stesso ormai da tanti anni. Ogni anno c'è una nuova ripartenza: io non sono qui come un quattro volte Campione del mondo, la cosa importante per me è che nel 2018 c'è in palio un nuovo Mondiale. E chi lo vincerà? Siamo in 20 piloti anche se sono solo 3 o 4 possono lottare per il titolo, quindi cosa devo fare per conquistarlo? Come dovrò interagire con i miei ragazzi? Come potrò spingere la squadra ed tirare fuori il meglio da me stesso? Io voglio lavorare per questo, è quello che amo".

Fiducia sul rinnovo

Hamilton è positivo anche sul rinnovo con il proprio team: "Non c'è ancora niente di ufficiale, ma nell'arco di questa stagione firmerò il nuovo contratto con la Mercedes. Ci stiamo parlando, il clima è molto rilassato, c'è la volontà di continuare e troveremo un terreno comune in modo da poter siglare il contratto. La nostra mentalità è questa: cercare sempre un modo per migliorare. Non so quando, ma sicuramente nel corso di questa stagione ci sarà la firma del rinnovo". "Fino ad ora abbiamo spinto la tecnologia ai limiti, è per questo che siamo i leader, non è una coincidenza se siamo campioni del mondo. La mia fiducia verso la scuderia è massima. Guardando da vicino il nostro lavoro si capisce quanto ogni singolo aspetto sia davvero cruciale".

Hamilton: "Il rinnovo con la Mercedes? Prima o poi si farà"

Bottas: "C'è grande fame di vittorie"

Valtteri Bottas è alla seconda stagione alla Mercedes: "L'anno scorso dovevo conoscere l'ambiente - ha detto il pilota finlandese - ho imparato tanto, mi sento più preparato, adesso conosco tutte le persone del team, ora ho l’opportunità di concentrarmi realmente solo sulle prestazioni, mi sento parte integrante del team, devo continuare con Hamilton il percorso di crescita intrapreso l’anno scorso come compagni di squadra, non vedo l’ora di vedere che frutti porterà questa stagione, c’è un grande fame di vittorie".

Bottas: "C'è fame di vittoria alla Mercedes"

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi