27 agosto 2017

Moto2, Silverstone è di Nakagami. Morbidelli allunga su Luthi

print-icon

Vince la seconda gara in carriera il giapponese Nakagami. Franco Morbidelli, leader del mondiale, sale a +29 sullo svizzero grazie al terzo posto. Piazza d’onore per Pasini, autore di una bella rimonta

IL RACCONTO DEL GP DI GRAN BRETAGNA

LE CLASSIFICHE DEL MOTOMONDIALE

Nel fine settimana che registra la firma di Tom Luthi in MotoGP con Marc Vds al fianco di Morbidelli (il posto dello svizzero in Garage Interwetten sarà preso da Sam Lowes), la gara di Moto2 a Silverstone si disputa con l’inedito orario delle 15 e ancora più motivi di interesse, grazie anche alla terza pole position di Mattia Pasini.

La cronaca

Al via la moto di Pasini si impenna e Marquez scappa al comando seguito da Nakagami. Al terzo posto un solido Franco Morbidelli, mentre Marini guadagna posizioni e si porta in quarta piazza. Morbidelli rapidamente guadagna la seconda posizione e a 15 tornate dal termine segna il giro più veloce; Pasini e Nakagami lottano per il terzo gradino del podio, con Luthi risalito fino alla quinta posizione.

A 13 dal termine, con un gran sorpasso alla Maggotts, Luthi guadagna la quarta posizione mentre Morbidelli chiude sotto il mezzo secondo il gap con Marquez: la sfida a distanza nella classifica mondiale tra i due contendenti a questo punto della gara recita +33 in favore dell’italiano. Due giri dopo Franco rompe gli indugi e attacca il compagno di squadra alla Copse; Franco va largo e viene ripassato, ma alla Stowe ritenta ed è preciso in uscita, guadagnando la testa della gara.

Più indietro Pasini ha il suo bel da fare nel tenersi alle spalle uno scatenato Miguel Oliveira in gran rimonta, mentre il tandem Sky Racing Team viaggia in nona e decima posizione, con Manzi in gran spolvero sulla stessa pista dove nel 2015 si era distinto in Moto3 con un bel quarto posto.

A nove giri dal termine Marquez riesce a riportarsi davanti a Morbidelli, ma pur non forzando i tempi (si viaggia sul 2’07” abbondante) alla 14 perde l’anteriore e cade. Il leader del mondiale passa in testa ma non può star tranquillo, con Nakagami che gli si incolla agli scarichi. Mancano sette giri a termine quando il giapponese attacca e passa in testa, più indietro Pasini riesce a sorpassare Luthi e a portarsi momentaneamente in terza posizione. A 5 giri dal termine ci sono ben sei italiani nei primi otto posti; è un trenino composto da Bagnaia, Manzi, Marini e Corsi, tutti in fila tra il quinto e l’ottavo posto.

Mancano tre giri quando Pasini passa Morbidelli: ora tra Franco e Luthi non ci sono altri piloti, il leader del mondiale deve stringere i denti per portare a casa il podio. Pasini dalla seconda piazza tenta una rimonta disperata su Nakagami, il distacco si assottiglia fino a un secondo con un giro di gara ancora da correre. Il Paso si gioca il tutto per tutto negli ultimi 6 chilometri di gara, ma non c’è niente da fare: il riminese arriva al traguardo con 7 decimi di gap sul giapponese, che vince la seconda gara in carriera e festeggia nel miglior modo il passaggio di categoria in MotoGP con Lucio Cecchinello nel 2018.

Buon terzo posto per Morbidelli che con una gara in meno a fine campionato aggiunge tre punti ai 26 che poteva vantare su Luthi alla vigilia di Silverstone, portando così il vantaggio in classifica a +29. Buon quinto posto per Bagnaia, ottima settima piazza per Manzi, al suo miglior risultato in categoria. In mezzo ai due Sky Racing Team, Corsi si toglie una soddisfazione in una stagione non esaltante, artigliando un altro sesto posto.

Moto2: ordine di arrivo GP Gran Bretagna 2017

I PIU' VISTI DI OGGI