Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, LeBron James rende onore a Michael Phelps

NBA
LeBron James e Michael Phelps chiacchierano negli spogliatoi al termine della gara vinta dai Cleveland Cavaliers contro i Phoenix Suns
LeBron_James_e_Michael_Phelps

Simpatico siparietto durante il match tra Phoenix Suns e Cleveland Cavaliers con LeBron James che dopo una schiacciata si ferma e la dedica a uno spettatore "particolare" seduto in prima fila, il 23 volte medaglia d'oro Michael Phelps

A inizio quarto periodo della sfida tra Phoenix Suns e Cleveland Cavaliers vinta dai campioni NBA 116-120, LeBron James vola al ferro e inchioda la schiacciata a due mani. Poi si ferma, guarda alla sinistra del canestro e punta il dito verso il pubblico della prima fila. Non un gesto di sfida quello del numero 23, ma di stima verso il più particolare tra i 18.000 spettatori presenti al palazzetto di Phoenix. Michael Phelps è lì, seduto con sua moglie, in mezzo a un pubblico incredulo che commenta a bassa voce “Ma si sarà rivolto a me?”. No, l’obiettivo era il miglior nuotatore di tutti i tempi, unico in grado di vincere ben 23 medaglie d’oro alle Olimpiadi: “È importante riconoscere il giusto onore ai più Grandi” commenta James a fine gara ritornando sull’episodio.

Rendere omaggio alla grandezza - Nella serata in cui LBJ conquista l’ennesimo traguardo della sua carriera (il 14° giocatore a raggiungere quota 10.000 canestri segnati nella storia NBA), Michael Phelps non nasconde il piacere per il riconoscimento inatteso: “È stato divertente. Tutti mi chiedevano se fosse rivolto nei miei confronti e io non sapevo davvero cosa rispondere. È sempre un piacere assistere dal vivo allo spettacolo che ogni volta questi ragazzi metto in piedi, come quando durante i Giochi Olimpici avevo la fortuna di riuscire ad assistere a un loro match”. Nel tunnel, al termine della partita, un veloce scambio di battute non solo con LeBron ma anche con Kyrie Irving, medaglia d’oro questa estate a Rio, e con Kevin Love, che l’oro al collo lo ha messo a Londra quasi cinque anni fa. “In tanti hanno raggiunto traguardi incredibili nel 2016 – commenta James, votato da Sport Illustrated come il miglior sportivo dell’anno -, e uno dei più importanti è ovviamente Michael. È incredibile quello che riesce a fare, sembra letteralmente un pesce. Vincerebbe con estrema facilità il gioco che spesso faccio assieme ai figli – vediamo chi riesce a resistere più a lungo sott'acqua senza respirare. Ovviamente non lo inviterò mai a partecipare con noi”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche