Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Westbrook risponde a Curry: "Lui chi è?"

NBA

Si fa sempre più accesa la discussione per l'assegnazione del premio di MVP della regular season: a Westbrook non sono particolarmente andate giù le parole di Curry che incoronano Harden. Nel frattempo, i suoi compagni di squadra portano avanti la sua candidatura in un modo molto particolare...

Conoscesse Renato Zero (difficile vista la distanza geografica, temporale e soprattutto musicale), Russell Westbrook l’avrebbe esclamato canticchiando. “Lui chi è?”, ha risposto indifferente ai microfoni dei cronisti, replicando alle parole di Steph Curry. “James Harden probabilmente merita il premio di MVP più di Westbrook”: questa la frase che ha scatenato il fastidio malcelato dalla point guard di OKC. “Non mi preoccupo, non è importante quello che dice. Lui chi è?”, ha esclamato passando poi oltre. Per sua fortuna però, non tutti sembrano pensarla come il due volte MVP in carica. Steven Adams e Enes Kanter infatti stanno portando avanti la candidatura del loro compagno, del loro leader, “della cosa che amano più dei loro baffi”, commentano scherzando in un video diventato subito virale. Loro che sono i primi beneficiari dell’immensa mole di lavoro prodotta dal numero 0 sul parquet, possono ben dirlo. "Palla a Westbrook e poi ci pensa lui", questo lo schema più cavalcato in questa stagione a Oklahoma City, senza considerare variabili tattiche alternativi. Sì, neanche il triangolo. Proprio come Renato Zero.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport