Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, tripla doppia di Westbrook, vittoria Rockets

NBA

Arriva come da copione la 36^ tripla doppia di Russell Westbrook, ma a incassare la vittoria sono i Rockets guidati dai 22 punti con 12 assist di James Harden e dai 31 di Lou Williams: finisce 137-125 per Houston

Quando si sfidano James Harden e Russell Westbrook è più probabile che la partita offra uno spettacolo offensivo più che difensivo. E contro i Thunder l’attacco dei Rockets ha funzionato alla perfezione: 79 punti a tabellone già all’intervallo (il totale di franchigia più alto di sempre, se si eccettuano gli 87 punti segnati in una gara nel 1990-91) e 113 dopo tre quarti (loro massimo stagionale, a 4 punti dal top NBA 2016-17). Ovviamente è Harden a ispirare la sinfonia offensiva con 12 assist (a cui aggiunge 22 punti) ma la mano più calda in casa Rockets è quella di Lou Williams, che chiude con 7/8 da tre e 31 punti. La scintillante prestazione dei  padroni di casa è tutta nelle percentuali di tiro: Houston manda a referto uno stratosferico 63.3% dal campo e un ancor più incredibile 51.3% dall’arco, con 20 triple a segno su 39. Ci sono i 24 punti con 9/11 di uno scatenato Trevor Ariza, altri 24 per Eric Gordon (promosso in quintetto al posto dell’infortunato Ryan Anderson) e poi ancora 17 di Nene Hilario dalla panchina con 7/9. 

Russell Westbrook=tripla doppia – In una gara dominata da Houston dal primo all’ultimo secondo – con OKC mai in vantaggio nei 48 minuti – fa notizia (ma fino a un certo punto, visto la frequenza…) la 36^ tripla doppia stagionale di Russell Westbrook, autore di 39 punti in 39 minuti con 13 assist e 11 rimbalzi, e ora solo a -5 dall’eguagliare il totale su singola stagione di triple doppie di Oscar Robertson (41). A dar man forte al n°0 di OKC ci ha provato Enes Kanter dalla panchina, secondo miglior realizzatore di casa Thunder con 23 punti e 9/12 al tiro, ma la buona serata al tiro di squadra (50.5% al tiro e un più che discreto 36.7% da tre punti) è stata vanificata da una prestazione difensiva inaccettabile, mai capace di arginare la potenza di fuoco dei padroni di casa (per la prima volta in stagione 4 Rockets segnano almeno 20 punti nella stessa partita). Con la sconfitta di Houston, OKC vede avvicinarsi pericolosamente Memphis alla propria sesta piazza, con i Grizzlies ora a una sola gara di distanza. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche