Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, sparatoria per strada: un proiettile colpisce Brandon Roy

NBA
GettyImages-106622191

Brandon Roy era in visita a casa della nonna, vicino a Los Angeles - nel posto sbagliato al momento sbagliato: lo ha raggiunto un proiettile, sparato forse all'interno di un regolamento di conti tra gang. Ricoverato in ospedale ma subito dimesso, è già tornato nella sua Seattle

Rimbalza solo ora la notizia che nel weekend l’ex stella dei Portland Trail Blazers Brandon Roy è stato vittima di una sparatoria occorsa nell’area di Los Angeles, dove l’ex All-Star si trovava per visitare la nonna. Almeno un colpo da fuoco – forse il regolamento di conti di qualche gang di strada – ha raggiunto la gamba di un innocente Roy: il giocatore si trovava fuori dalla residenza della nonna e ha provato a far scudo con il proprio corpo per proteggere alcuni ragazzini presenti al momento della sparatoria. Trasportato in una struttura ospedaliera vicina, l’ex n°7 dei Blazers è stato curato e dimesso, tanto che ora è già tornato a Seattle, dove vive e allena la squadra di pallacanestro della Nathan Hale High School, con cui ha vinto (da imbattuto) il campionato liceale. Anche se le notizie sono ancora poco chiare e dettagliate, anche i Portland Trail Blazers hanno voluto immediatamente augurare alla loro ex stella una pronta guarigione: “Siamo appena venuti a conoscenza della ferita riportata nel weekend da Brandon Roy nel corso di una sparatoria occorsa in California. Secondo quanto riportato dai testimoni, Brandon è stato coinvolto involontariamente ed è atteso a un rapido recupero. I nostri pensieri e le nostre preghiere sono per lui e per la sua famiglia”, conclude il comunicato ufficiale, con le parole riportate anche nel tweet dell’account ufficiale della squadra.  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche