Please select your default edition
Your default site has been set

NBA: Golden State Warriors, la consegna degli anelli (e non solo...)

NBA

Una lunga ed emozionante cerimonia, in cui tutti i protagonisti della cavalcata della scorsa stagione hanno ricevuto un grande pezzo di gioielleria: un anello da 11 carati, 36 zaffiri blu e 31 diamanti

Nel secondo match della notte NBA che riapre ufficialmente le porte dopo i quattro mesi trascorsi lontano dal parquet, i Golden State Warriors hanno ricevuto dalle mani del presidente Joe Lacob e da quelle del commissioner NBA Adam Silver gli anelli per il titolo conquistato nella passata stagione, all’interno della coinvolgente cerimonia nel pre-partita. Tirato su il telone che nascondeva il centro del campo infatti, sono spuntati fuori tutti i giocatori degli Warriors raccolti al centro del campo con tanto di Larry O’Brien Trophy in bella mostra. Dopo il saluto ai giocatori in rappresentanza dei quattro titoli precedenti raccolti nella storia da Golden State, tra cui un sorridente Festus Ezeli arrivato alla Oracle Arena da ex-campione NBA con la squadra che vinse il titolo nella stagione 2014-15 (i principali protagonisti di quella cavalcata sono ancora in squadra), si è passati alla carrellata con la premiazione uno alla volta di tutti i componenti dello staff e del roster, chiuso con l’ultimo anello consegnato nelle mani di Steph Curry, di gran lunga il più applaudito dalla folla in visibilio per quello che è stato salutato a gran voce come “MVP”. Un momento di grande commozione, come raccontato anche da Kevin Durant prima della palla a due: “Non so se piangerò durante la cerimonia (poi non lo ha fatto, ndr). Ricevere un riconoscimento del genere vale molto di più del suo rilevante valore rappresentativo. Non è soltanto un anello meraviglioso come pochi altri…”. Riguardo la pregevole fattura del gioiello in effetti ci sono davvero pochi dubbi: 11 carati, 36 zaffiri blu e 31 diamanti, per quello che è un pezzo di altissima gioielleria da conservare con estrema cura per tutti i protagonisti. Non l’unico dono ricevuto nelle ultime ore dai campioni NBA, che si sono visti recapitare anche delle cuffie firmate da JBL, ricoperte da un mix di argento e oro da 18 carati. Sì, vincere il titolo porta in dote con sé un bel po’ di soddisfazioni, non solo sul parquet. "È una notte fantastica per tutti i Golden State Warriors", a sottolineato parlando al pubblico della Oracle Arena Steph Curry. Difficile dargli torto.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche