Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, primo stop dopo tre vittorie per Detroit, ko con i Lakers. Vincono Suns e Pacers

NBA

Julius Randle (17) e Kyle Kuzma (16) guidano dalla panchina la vittoria dei Lakers su Detroit. Bene anche Devin Booker (32) e Domantas Sabonis (12 con 16 rimbalzi) nei successi di Suns e Pacers

Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui

Brooklyn Nets-Phoenix Suns 122-114

TABELLINO

Niente dolcetto ma solo scherzetto per i Nets, che incassano la quinta sconfitta consecutiva il giorno di Halloween (la terza in fila dopo aver battuto Cleveland) nonostante una rimonta contraddistinta da 17 punti consecutivi di Russell e compagni avesse cancellato il deficit di -18 del terzo quarto e portato i padroni di casa fino al +8 a sei minuti e mezzo dalla fine. Il quarto quarto dei Suns però ha visto protagonista indiscusso T.J. Warren, autore di 14 e 7 rimbalzi nel parziale decisivo della gara (20+11 per lui alla fine), da lui iniziato con 5 falli a carico. A segnare la vittoria anche il dominio a rimbalzo della squadra di coach Triano (66-44 il parziale), i 32 punti di un ottimo Devin Booker, con 5 triple a segno e anche 7 rimbalzi e i 24 di Mike James. Il miglior marcatore di serata è però in maglia Nets, con d’Angelo Russell autore di 33 punti in 28 minuti, inutili però come i 21 di Hollis-Jefferson per impedire a Phoenix di espugnare il Barclays Center.

Indiana Pacers-Sacramento Kings 101-83

TABELLINO

Per la prima volta quest’anno il miglior marcatore di Indiana non risponde al nome di Victor Oladipo (14 con 4/10 al tiro per lui), onore ceduto a Bojan Bogdanovic che con 17 punti vince il duello a distanza con l’altro Bogdanovic (Bogdan), che si ferma a 7. L’attacco dei Pacers funziona fin dalla palla a due, mettendo a segno i primi 9 punti della gara e 55 già all’intervallo, con Sacramento ferma a 30. Da quel -23 gli ospiti non si riprendono più, affossati dall’ennesima ottima prova di Domantas Sabonis (12 punti e 16 rimbalzi, suo massimo in carriera) e dai 15 di Thaddeus Young. La squadra di coach McMillan raggiunge anche l’obiettivo stabilito dal proprio allenatore a inizio stagione, i 25 assist di squadra, dieci in più di quelli fatti registrare dai Kings, che hanno in De’Aaron Fox il miglior marcatore di serata, con 18 punti uscendo dalla panchina, e un solo altro giocatore in doppia cifra (Zach Randolph a quota 12). 

Los Angeles Lakers-Detroit Pistons 113-93

TABELLINO

Tre erano sia le vittorie in fila di Detroit arrivando allo Staples Center (5-2 il sorprendente inizio stagionale dei Pistons) che anche il filotto di successi contro gli avversari di serata, i Lakers. Che però quest’anno quantomeno danno segni di vita, e con ben 7 giocatori in doppia cifra – guidati dai 17 di Julius Randle e dai 16 con 4/4 da tre punti di Kyle Kuzma dalla panchina – si assicurano una vittoria tanto agevole quanto importante. Larry Nance Jr. (14 più 12 rimbalzi, terza doppia doppia stagionale), Brandon Ingram, l’ex Kentavious Caldwell-Pope e Lonzo Ball vanno tutti a referto con 13 punti, mentre 10 li aggiunge Jordan Clarkson, completando così il nutrito gruppo di giocatori in doppia cifra. Detroit viene tradita dalla mano fredda dei suoi attaccanti: Tobias Harris (18 per lui alla fine), Avery Bradley e Stanley Johnson combinano per un pessimo 15/44 al tiro e non servono a nulla i 18 di Reggie Jackson o la doppia doppia di Andre Drummond (10 con 12 rimbalzi).  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche