Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, da -16 alla 15^ vittoria in fila: Kyrie Irving e Jaylen Brown ispirano i Celtics

NBA

La nuova coppia regina di Boston combina per 57 punti con 20/25 al tiro e porta i Celtics a -4 dalla striscia record di vittorie della franchigia (19, nel 2008-09). Serata storta per Marco Belinelli, che chiude con 4 punti e 2/10 dal campo

Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui

Atlanta Hawks-Boston Celtics 99-110

TABELLINO

Il primo quarto della gara di Atlanta non fa pensare che Boston abbia non solo il miglior record di lega ma anche la miglior difesa: gli Hawks infatti piazzano un parziale di 16-0, segnano 35 punti nei primi dodici minuti e si ritrovano sopra anche di 16 punti. Come già fatto però altre tre volte in stagione, -16 non è uno svantaggio che spaventi i Celtics, che difatti rimontano e per la prima volta mettono la testa davanti nel terzo quarto, con una tripla dell’ottimo Jaylen Brown, autore del suo massimo in carriera a quota 27 punti proprio nella città che lui (e il suo amico recentemente scomparso Trevin Streed) chiama casa. Il terzo quarto è anche il regno dell’altra giovane speranza biancoverde, il rookie Jayson Tatum, che segna tutti i suoi 14 punti nella penultima frazione. Al resto ci pensa, come al solito, Kyrie Irving: i 30 punti con 10/12 al tiro e cinque triple a segno della point guard di Boston trascinano la squadra di Brad Stevens al quindicesimo successo consecutivo, la quinta striscia più lunga della storia della franchigia, a 4 di distanza ora da quella record messa a segna dalla squadra campione NBA in carica nella stagione 2008-09. I Celtics tirano sopra il 47% sia dal campo che da tre punti (16/34) e regolano gli Hawks nel finale con un quarto quarto da 30 punti (a 22) che li fa uscire vincenti dal parquet della Philips Arena. 

Serata storta per Belinelli

Pur reduci dalla vittoria col maggior scarto della storia della franchigia, gli Hawks escono sconfitti (da pronostico) dal testacoda – ultimi contro primi – della Eastern Conference. Ai padroni di casa non bastano i 23 punti con 9 assist di Dennis Schröder, i 19 di Kent Bazemore e i 18 dalla panchina dell’ottimo rookie John Collins, che si conferma gradita sorpresa per coach Budenholzer. L’allenatore di Atlanta, che ha sicuramente ragione a preoccuparsi per i risultati di squadra, non può però uscire troppo abbattuto dalla prestazione dei suoi contro i primi della classe, a lungo tenuti sotto scacco nel primo tempo prima di arrendersi in una seconda frazione che li ha visti concedere 66 punti agli avversari. Serata storta al tiro per Marco Belinelli, autore di soli 4 punti con 2/10 dal campo, e senza canestri (0/4) dalla lunga distanza, lui che in stagione sta sfoggiando un ottimo 45% dall’arco. Per gli Hawks i test impegnativi però non finiscono con la gara contro Boston: si vola infatti in Texas per affrontare i San Antonio Spurs, la ex squadra proprio di Belinelli e del suo allenatore. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche