Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Derrick Rose lascia la squadra e pensa al suo futuro: possibile ritiro?

NBA

Il numero 1 dei Cavs ha lasciato la squadra e ragiona sulla possibilità di abbandonare definitivamente la Lega. La dirigenza dei vice-campioni NBA smentisce, parlando di allontanamento giustificato, ma la situazione resta molto poco chiara

La notizia è di quelle che colgono tutti di sorpresa: Derrick Rose ha lasciato i suoi Cleveland Cavaliers, allontanatosi dai compagni e pensando seriamente a cosa fare della sua carriera, valutando in caso anche l’ipotesi dell’abbandono definitivo della NBA. Secondo quanto raccontato su ESPN da Dave McMenamin e Adrian Wojnarowski (notizie quindi che hanno assoluta attendibilità), ci sarebbero molti dubbi da parte della dirigenza di Cleveland sulle possibilità di rientro in squadra dell’ex point guard dei Bulls, frustrato sempre più dai continui infortuni e fortemente tentato dall'ipotesi di mollare definitivamente tutto e lasciare il basket professionistico. Fuori per ben 237 partite di regular season delle ultime 412 disponibili, gli ultimi anni di Rose sono stati un vero e proprio calvario, costellati da continui stop e infortuni di diversa natura che non gli hanno mai permesso di ritornare a brillare come fatto nelle prime stagioni della sua carriera. Il numero 1, dopo la sfida vinta contro Detroit, si è allontanato dal gruppo per ragioni “giustificate”, almeno a detta dello staff dei Cavs. In molti però ricordano ancora la sua improvvisa sparizione dello scorso anno, prima della partita dei suoi Knicks contro i Pelicans, l'ennesimo gesto sconsiderato (e poco giustificabile) che ha costellato il lento declino che nelle ultime stagioni lo ha reso un giocatore marginale all’interno dei roster di cui ha fatto parte. Uomini della comunicazione dei vice-campioni NBA però ci hanno tenuto a specificare che in questo caso la questione è profondamente diversa rispetto a quanto accaduto a New York: Rose infatti non è nella lista dei giocatori “attivi” (sempre alle prese con qualche problema fisico) e la sua assenza è stata ampliamente documentata e valutata dallo staff dei Cavs. Nei giorni scorsi infatti coach Lue aveva comunicato che Rose sarebbe rimasto fuori per “almeno due settimane”, fermato da un problema alla caviglia che si trascina dietro ormai da oltre un mese. Il dubbio però resta: per il numero 1 è davvero già arrivato il momento di appendere le scarpe al chiodo?

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche