Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, troppa Toronto per Atlanta, 8 punti per Marco Belinelli

NBA

Dura meno di un tempo la resistenza degli Hawks, che contro i riposatissimi Raptors cedono di schianto finendo anche a -32 anche in una serata storta di Lowry e DeRozan. Per Marco Belinelli 8 punti con 0/4 da tre punti

IL TABELLINO

Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui

Avere quattro giorni di riposo tra una partita e l’altra è un lusso che in NBA poche squadre si possono permettere, specialmente quando succede in trasferta. I Toronto Raptors però lo hanno sfruttato a dovere, approfittando dei giorni ad Atlanta per fare ben due allenamenti e poi dominando senza mai rischiare la sfida con gli Hawks, costruendo un vantaggio progressivo: +10 nel primo quarto, +20 nel secondo, +25 nel terzo e un massimo di +32 nell’ultimo. Un dominio talmente netto che i canadesi non hanno nemmeno avuto bisogno dei migliori Kyle Lowry e DeMar DeRozan, fermi a 3 punti ciascuno quando nel secondo quarto il vantaggio era già a quota 20. Alla fine il primo ha chiuso con 9 punti e 3/10 dal campo mentre il titolare all’All-Star Game si è fermato a 14 con 4/12, mentre a guidare la squadra ci hanno pensato Jonas Valanciunas con la doppia doppia da 16+13 e Fred VanVleet, a tre punti dal suo massimo in carriera con 19 dalla panchina a cui ha aggiunto 7 rimbalzi e 5 assist. A fare la differenza sono state soprattutto le 14 triple dei Raptors, di cui 8 arrivate nel solo primo tempo: quando vanno in doppia cifra per tiri da tre segnati i canadesi hanno un record di 25-6, e ora si trovano a solo una partita e mezzo di distanza dal primo posto dei Boston Celtics. Per gli Hawks invece diventa difficile pensare di mettere in difficoltà una squadra del genere quando si commettono 17 palle perse, si tira sotto il 40% dal campo (1/11 da tre nel primo tempo) e si tentano solo 3 tiri liberi in tutta la prima frazione, una combinazione letale per una squadra dalle risorse limitate come gli Hawks. Nel loro discreto momento di forma (7-7 nell’ultimo mese) i ragazzi di Budenholzer non avevano mai affrontato un attacco come quello dei Raptors e la differenza si è vista tutta, con il solo Dennis Schröder a chiudere con 20 punti e altri due a quota 13 (Kent Bazemore e John Collins, che ha realizzato il suo career-high con 16 rimbalzi). Per Marco Belinelli una serata non entusiasmante con 8 punti a referto (3/9 dal campo, 0/4 da tre, 2/2 ai liberi) a cui ha aggiunto un rimbalzo, un assist e un recupero in meno di 23 minuti, venendo surclassato — come tutti i membri della panchina — da VanVleet, che con 14 punti nel primo tempo ha pareggiato la produzione di tutti gli Hawks, prima del garbage time finale.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche