Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, il tendine d'Achille fa crack: stagione finita per DeMarcus Cousins

NBA

L'All-Star dei New Orleans Pelicans ha subito la rottura del tendine d'Achille a 15 secondi dalla fine della sfida con gli Houston Rockets e dovrà rimanere fuori per il resto della stagione. Un colpo durissimo per lui, free agent a fine anno, e per i Pelicans, che avevano vinto sette delle ultime otto partite

La NBA perde uno dei suoi protagonisti: DeMarcus Cousins ha subito la rottura del tendine d’Achille sinistro e rimarrà fuori per il resto della stagione, secondo quanto riportato da ESPN. Il centro dei New Orleans Pelicans si è infortunato a 15 secondi dalla fine della sfida vinta con gli Houston Rockets, andando a contendere un rimbalzo a Trevor Ariza dopo un tiro libero da lui sbagliato per completare un fondamentale gioco da tre punti, senza che però ci sia stato un evento traumatico a giustificarlo: Cousins è semplicemente crollato a terra e non è più riuscito a rimettere peso sulla gamba sinistra, venendo trasportato a fatica dai compagni in spogliatoio. “Mi sento malissimo per lui, per tutto quello che ha fatto per noi quest’anno e per i miglioramenti che ha avuto dentro e fuori dal campo” ha commentato un dispiaciuto Alvin Gentry. “È stato semplicemente splendido quest’anno. Non vorresti mai che succedesse una cosa del genere a un ragazzo che stava cercando di mettersi in riga”. Una notizia tremenda tanto a livello personale — i tempi di recupero sono stati stimati in 6-10 mesi — quanto di squadra: Cousins era probabilmente nel suo miglior momento della carriera, viaggiando a medie da 25.4 punti, 13 rimbalzi e 5.4 assist oltre ad avere finalmente una squadra da playoff per la prima volta da quando è in NBA (27-21 il record dei Pelicans, buono per il sesto posto a Ovest). L’ex Kings — che oltretutto sarà free agent in estate — era anche stato appena nominato come titolare per l’All-Star Game di Los Angeles in coppia con Anthony Davis e contro Houston ha realizzato la sua quarta tripla stagionale, la seconda nelle ultime tre partite. “Le cose avevano appena cominciato a girare per il verso giusto” ha commentato con rammarico Davis, facendo riferimento alle sette vittorie nelle ultime otto gare dei Pelicans. “Avevamo appena capito come funzionare, questa è la cosa più difficile da accettare. Ma dobbiamo andare avanti e trovare nuovi modi per vincere”. Anche il resto della NBA si è stretta attorno a Cousins, uno dei giocatori più amati dai suoi colleghi della lega e scelto da capitan LeBron James per la sua squadra all’All-Star Game di Los Angeles, oltre che salutato anche dal suo ex compagno Marco Belinelli.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche