Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Rasual Butler muore a 38 anni in un incidente stradale

NBA

L’ex giocatore della NBA è stato ritrovato morto insieme alla moglie Leah LaBelle a seguito di un incidente stradale che non ha coinvolto altri veicoli. Tantissimi i messaggi di cordoglio da parte dei suoi ex compagni, allenatori e dirigenti.

Una notizia terribile scuote il mondo della NBA: l’ex giocatore Rasual Butler, a soli 38 anni, è deceduto a Los Angeles in un incidente stradale. Con lui sul veicolo c’era la moglie Leah LaBelle Vladowski — cantante di R&B di 31 anni ed ex finalista di American Idol nel 2004 — quando i due sono andati a schiantarsi contro dei parchimetri e successivamente contro un muro attorno alle 2 del mattino nel quartiere di Studio City a L.A.. La loro Range Rover si è capovolta su se stessa e ha terminato la sua corsa in un parcheggio, con la polizia che ha decretato la morte della coppia alle 2:35 del mattino. Butler ha giocato in NBA per 13 stagioni e con 8 squadre diverse, lasciandosi dietro un ottimo ricordo sia come giocatore di complemento (7.5 punti e 2.4 rimbalzi a partita nella sua carriera con il 36% da tre) che come compagno di squadra. A testimoniarlo è la lunghissima lista di giocatori, allenatori e dirigenti che davanti alla stampa o sui social network hanno condiviso i loro pensieri per l’ex giocatore, che in carriera ha vestito le maglie di Miami (da cui fu scelto al secondo turno del Draft del 2002), New Orleans, L.A. Clippers, Chicago, Toronto, Indiana, Washington e San Antonio, disputando anche la prima edizione della Big 3 nella scorsa estate. “Butler è stato una delle migliori persone ad aver giocato per noi: un grande giocatore, compagno e individuo” ha dichiarato il presidente degli Heat Pat Riley in un comunicato. “È sempre difficile fare i conti con la perdita di una persona con cui hai condiviso la tua vita, ma ci sentiamo fortunati ad avere avuto una luce tanto splendente nelle nostre. Le nostre condoglianze, empatia e pensieri vanno alla loro famiglia e ai loro cari”. “Nella sua unica stagione con noi, Rasual si è comportato da giocatore di squadra esemplare ed è stato un grande esempio per i nostri giovani su come dovrebbe comportarsi e agire un professionista, avendo un’influenza positiva su chiunque lo abbia incrociato” ha detto invece Kevin Pritchard, presidente degli Indiana Pacers. Tra i giocatori, futuri Hall of Famer come Paul Pierce e Kobe Bryant hanno utilizzato Twitter per esprimere il proprio cordoglio.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche