Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Gallinari: “Per dare l'assalto ai playoff serve continuità. A partire da venerdì, contro Blake...”

NBA

Il miglior Gallinari della stagione (28 punti nel successo sui Mavericks) parla dei nuovi Clippers che lo vedono protagonista: "Come squadra dobbiamo difendere meglio per poter correre di più. Io personalmente spero di continuare a tirare così bene dalla lunetta". Dove le sue cifre sono da fantascienza...

È il miglior Danilo Gallinari della stagione, quello che si presenta ai microfoni di skysport.it dopo la vittoria contro Dallas, autore di 28 punti con 9/13 dal campo: “Una partita sicuramente positiva – conferma – ho segnato con buone percentuali e sono riuscito a farlo essendo efficiente in situazioni di gioco diverse, ma come dico sempre l’importante è che questa mia prestazione sia coincisa con un’altra nostra vittoria. Ora dobbiamo prepararci a un viaggio di otto giorni con partite sempre in trasferta [4 prima della sosta dell’All-Star Weekend, che si gioca proprio a L.A. e poi ancora altre tre subito dopo, ndr]”. La prima, venerdì, a Detroit, sul campo dei Pistons di una vecchia conoscenza, Blake Griffin: “Eh sì, quella contro Detroit sarà una partita sicuramente intensa, speriamo di  portarla a casa. Per fare l’ultimo passo e riuscire a raggiungere l’obiettivo della postseason ci serve continuità: dobbiamo giocare ogni partita come se fosse già una gara di playoff. Siamo in rincorsa, speriamo di continuare così, di continuare a vincere”. In rincorsa i Clippers lo sono stati anche contro i Dallas Mavericks, che erano avanti 101-91 a pochi minuti dalla fine. Da lì in poi, 13-0 per L.A. e gara chiusa. “Abbiamo dovuto trovare un modo di registrare la nostra difesa, perché loro stavano segnando davvero in ogni modo. Siamo stati bravi a riuscirci, abbiamo difeso bene gli uno-contro-uno e poi siamo riusciti a fare le giocate importanti in attacco”. L’importanza dell’approccio difensivo della squadra di coach Rivers non sfugge al n°8 dei Clippers: “Proprio stringere dietro ci può permettere di recuperare palloni e mantenere il ritmo alto di gioco che vogliamo dare alle nostre gare [101.04 il pace contro i Mavericks, ndr]”. Al resto ci pensa il talento (che non manca) dei singoli, Gallinari in primis. Sua una tripla dall’angolo nel parziale finale e suoi i soliti liberi decisivi nel finale. L’azzurro ne ha sbagliato uno nella sua prima gara dell’anno contro i Lakers (il 19 ottobre), poi è diventato infallibile (48/48 dalla lunetta). “I liberi sono sempre stati una parte fondamentale del mio gioco, magari a fine stagione stabilisco qualche record – dice – ma per me è importante soprattutto se – come successo stasera – segnare dalla lunetta ci aiuta a portare a casa una vittoria”. Ottenuta contro una leggenda del gioco come Dirk Nowitzki, che ha appena tagliato il traguardo dei 50.000 minuti giocati in carriera e verso cui Danilo Gallinari non ha mai nascosto la sua ammirazione: “È una leggenda ed è sempre bello giocarci contro”, dice. “Dirk continua a essere super efficiente, continua a restare in campo tantissimi minuti, sempre fondamentale per la sua squadra”. 

[intervista di Zeno Pisani | video di Sheyla Ornelas]

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche