Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, per Devin Booker vittoria e record nella gara da tre punti: nessuno mai come lui a quota 28

NBA

Il giovane talento di Phoenix si impone nella finale a tre contro Tobias Harris (solo 17) e Klay Thompson, che lotta fino all'ultimo ma si ferma a 25. Booker diventa solo il secondo giocatore dei Suns a vincere la competizone dopo Quentin Richardson nel 2005

Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui

Il campione in carica Eric Gordon prova a bissare il titolo vinto a New Orleans dodici mesi fa, difendendolo dall’assalto di Tobias Harris, Wayne Ellington, Paul George, Devin Booker, Kyle Lowry, Bradley Beal e Klay Thompson. Il primo a esibirsi è il giocatore di casa, Tobias Harris, appena arrivato ai Clippers: il suo 18 sembra un punteggio decente ma non irresistibile ma quando Wayne Ellington si ferma a 17 dopo di lui e Paul George delude tremendamente con un pessimo 9 la prima esibizione dell’ex Pistons incomincia a essere la prestazione da battere. Ci riesce Devin Booker, che il suo primo turno lo chiude a quota 19, mentre di esibiscono sotto le loro potenzialità sia Kyle Lowry (seconda peggior prestazione con 11) e Bradley Beal, che fa segnare 15. È quindi il turno del campione 2016, Klay Thompson, che eguaglia Booker al primo posto anche lui con 19 mentre il campione in carica Gordon – lasciato per ultimo in virtù del trionfo del 2017 – a un anno di distanza ha perso la mano e chiude solo con 12. I tre finalisti per cui sono Harris, Booker e Thompson, che vanno a esibirsi esattamente in questo ordine. Il n°34 dei Clippers non riesce a confermare il punteggio del primo turno, e si ferma un punto sotto, a quota 17. Poi, quando tocca al n°1 dei Suns, la gara sale di colpi vertiginosamente. Booker conclude i due primi carrelli con 4/5 e mandando a segno la money ball finale, si ferma a 3/5 nel carrello centrale ma anche qui manda a segno la money ball da 2 e poi chiude in crescendo, con il secondo carrello dall’ala perfetto (5/5) e mandando a segno 4/5 in quello riempito di money ball: il totale è un fantastico 28, il punteggio più alto di sempre (ovviamente da quando la NBA ha introdotto un intero carrello di palloni da due punti) nella storia della gara del tiro da tre. Klay Thompson per rivaleggiare col giovane talento di Phoenix deve superarsi, e all’inizio sembra avere la mano abbastanza calda per riuscirci: alla fine della sua esibizione di finale il punteggio del n°11 di Golden State è un ottimo 25 ma non basta a scalzare Booker, che meritatamente diventa il secondo giocatore di sempre dei Phoenix Suns a vincere la gara del tiro da tre dopo Quentin Richardson nel 2005.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche