09 marzo 2018

NBA, schiacciata e rovinosa caduta a terra: che spavento per Jaylen Brown!

print-icon

Momenti di panico dopo la disastrosa caduta a terra dell’ala di Boston: tra collo e schiena il tremendo impatto col parquet dopo una schiacciata in transizione. Un infortunio che fa trattenere il fiato a tutti e scatena la solidarietà col giocatore dei Celtics in giro per la lega

Sul finire del terzo quarto della gara vinta da Boston sul campo di Minnesota, i tifosi biancoverdi (e non solo) hanno trattenuto per un lungo attimo il fiato dopo una terrificante caduta a terra di Jaylen Brown sugli sviluppi di un’azione in contropiede conclusa con la schiacciata a due mani dallo stesso giocatore. Terminata la giocata, infatti, Brown evidentemente non è riuscito a restare appeso al ferro per ristabilire un minimo di equilibrio: le sue mani si sono staccate dall’anello e l’ala dei Celtics è rovinosamente caduto a terra. Lo spaventoso impatto col parquet è avvenuto tra schiena e collo, con una torsione innaturale di quest’ultimo e il legittimo timore che il colpo potesse avere ripercussioni pericolosissime su vertebre e spina dorsale. “L’impatto mi ha letteralmente terrorizzato – ha ammesso il suo compagno di squadra Marcus Smart, uno che in campo non ha certo paura dei contatti – perché so cosa vuol dire cadere così: mi è successa la stessa cosa al liceo. Il fatto che si sia subito alzato dimostra quanto Jaylen sia un vero duro”. Dopo alcuni attimi di tremenda attesa, infatti, Brown è stato capace di rimettersi in piedi e abbandonare il parquet del Target Center autonomamente, tra gli applausi di tutto il pubblico dei Timberwolves. Immediatamente trasportato al più vicino ospedale per una serie di controlli – compresi quelli per un sospetto trauma cranico/commozione cerebrale – il secondo anno in uscita dal college di California è stato poi dimesso e ha voluto tranquillizzare tutti via Twitter: “Grazie per tutti i messaggi, sto bene… ho solo un po’ di mal di testa J Gran bella vittoria di squadra!!”. Immediati, infatti – dalla coppia di Cleveland LeBron James-Kevin Love così come da quella di Portland formata da Damian Lillard e C.J. McCollum – i messaggi di auguri e di vicinanza spediti dai suoi colleghi in giro per la lega sui social: “Una preghiera e un augurio che non sia niente di grave per Jalen [Jaylen] Brown. Felice di averti visto uscire dal campo sulle tue gambe”, il messaggio di “King” James, e sulla stessa falsariga anche quello di tutti gli altri giocatori. Che conoscono bene il pericolo che si nasconde dietro a giocate di questo tipo, e che quindi sono i primi ad accogliere con grande sollievo la notizia che fortunatamente non portano a conseguenze peggiori. 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi