Please select your default edition
Your default site has been set

NBA: Domantas Sabonis si fa male di nuovo, tutta colpa del raccattapalle

NBA

Il figlio del grande Arvydas si iscrive alla lista degli infortuni più strani della stagione: rientrato dopo un problema alla caviglia, non è sceso in campo perché durante il riscaldamento a fermarlo è stata una caduta sul piede di un ball-boy

Premessa d’obbligo: a Indianapolis al termine della partita vinta contro Miami hanno giustamente festeggiato, felici d’aver conquistato per la settima volta negli ultimi otto anni l’accesso ai playoff. Tutti contenti tranne Domantas Sabonis, elemento chiave della sorprendente stagione dei Pacers che viaggia a 11 punti e otto rimbalzi di media in meno di 25 minuti. Fuori da cinque partite dopo il bruttissimo colpo subìto alla caviglia sinistra nella sfida contro i Sixers, il lungo lituano era pronto a rimettere piede sul parquet contro gli Heat. Sceso in campo prima degli altri per fare riscaldamento e testare la condizione della caviglia però, è stato costretto a rientrare dopo pochi istanti negli spogliatoi a causa di un fortuito e spiacevole incidente. In un’azione in avvicinamento al ferro, Sabonis è ricaduto all’indietro guardando il pallone e non dove stava poggiando i piedi. In quell’istante uno dei ragazzi della franchigia che raccolgono i palloni dopo i tiri del riscaldamento era dietro di lui. Un attimo di distrazione e la frittata è fatta: caduta rovinosa con tanto di torsione innaturale e partita finita già prima di iniziare.  I Pacers per loro fortuna sono riusciti lo stesso a vincere la gara all’overtime, ma restano in apprensione per la condizione del numero 11: adesso che la post-season è certa, bisogna farsi trovare pronti e al completo. Sperando che i raccattapalle se ne stiano in disparte.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche