Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, coach Lue torna al seguito dei Cavs: per adesso da "osservatore", presto in panchina

NBA

In una delle tre gare interne successive a quella di stanotte contro New Orleans è atteso il ritorno in panchina di Tyronn Lue, che già contro i Pelicans sarà al seguito della sua squadra limitandosi però al ruolo di "osservatore"

SAN ANTONIO-HOUSTON IN STREAMING APERTO A TUTTI SU SKYSPORT.IT DOMENICA ALLE ORE 21.30

Quattro partite interne in fila – stanotte contro New Orleans, domenica contro Dallas, poi martedì e giovedì per affrontare Toronto e Washington – e un ritorno da rendere ormai soltanto ufficiale: sembra imminente il momento in cui coach Tyronn Lue tornerà a sedersi sulla panchina di Cleveland. L’allenatore di LeBron James e compagni – che nella gara del 17 marzo scorso contro Chicago aveva dovuto abbandonare la panchina durante la gara, annunciando poi uno stop a tempo determinato –  sarà già al seguito della squadra nel prossimo impegno contro i Pelicans, ma fonti vicine alla squadra hanno fatto sapere che non allenerà direttamente, lasciando ancora l’incombenza al suo vice Larry Drew e ritagliandosi per sé un ruolo di “osservatore”. In una delle tre successive gare in calendario alla Quicken Loans Arena, però, coach Lue dovrebbe riprendere il comando delle operazioni, per guidare poi – si spera senza nessun tipo di ulteriore complicazione – i Cavs al rush finale della stagione, con le sfide di playoff. L’allenatore di Cleveland ha vissuto una stagione complicata dal punto di vista medico, soffrendo per tutto il campionato di una serie di sintomi allarmante: difficoltà a prendere sonno, qualche problema di circolazione, dolori insistenti al petto – la spia d’allarme che lo ha definitivamente convinto a fermarsi per approfondire le analisi. Nei dieci giorni in cui è stato lontano dalla squadra (5-1 il bilancio dei Cavs con Drew in panchina) Lue ha utilizzato uno chef personale per migliorare la propria alimentazione e ha seguito un rigido programma di esercizi che sembrano aver migliorato la sua condizione fisica. Terminata la serie di quattro gare interne consecutive che dovrebbero vedere il suo ritorno in sella, Cleveland chiude la stagione con due trasferte – a Philadelphia e New York – seguite poi da un’ultima gara interna, ancora contro i Knicks. Da lì in avanti, si fa sul serio – e coach Lue vorrebbe tanto esserci per portare il suo contributo al tentativo dei Cavs di confermarsi per il quarto anno consecutivo in finale NBA. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche