Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, i Toronto Raptors cambiano allenatore: licenziato Dwane Casey

NBA
Dwane Casey, 61 anni, si è seduto sulla panchina di Toronto nel 2011 (foto Getty)
casey

La franchigia canadese ha deciso di licenziare l'allenatore dopo sette stagioni insieme in cui i Raptors hanno vissuto il miglior periodo della loro storia. Coach Casey paga le ultime due eliminazioni dai playoff per mano dei Cleveland Cavaliers senza neanche una vittoria

Alla fine i Toronto Raptors hanno deciso che un cambiamento era necessario. Dopo le voci degli ultimi giorni che vedevano come possibile una permanenza dell'allenatore, la dirigenza guidata da Masai Ujiri ha deciso di licenziare coach Dwane Casey, secondo quanto riportato da ESPN. Coach Casey paga gli scarsi risultati dei playoff, visto che i Raptors avevano vissuto la miglior regular season della loro storia vincendo ben 59 partite, tanto che il miglioramento della loro stagione era valso a Casey il premio di allenatore dell'anno secondo i suoi stessi colleghi. "Dopo un’attenta valutazione, ho deciso che questo passo estremamente difficile fosse necessario per la franchigia. Come squadra cerchiamo sempre di crescere e migliorare per arrivare sempre a un livello più alto" ha dichiarato Masai Ujiri nel comunicato stampa ufficiale. "Celebriamo tutto quello che Dwane ha fatto per questa organizzazione, lo ringraziamo e non gli auguriamo nient’altro che il meglio per il futuro. È stato fondamentale per creare l’identità e la cultura che abbiamo come squadra e ne siamo orgogliosi". Casey chiude la sua esperienza in Canada con un record di 320 vittorie e 238 sconfitte (57.3% la percentuale di successi), tra cui le uniche tre stagioni con almeno 50 vittorie. Con lui i Raptors hanno vinto quattro titoli dell’Atlantic Division e fatto i playoff per cinque anni, diventando l’allenatore più longevo nella storia della franchigia nonché il più vincente. Neanche chiudere la regular season al primo posto per la prima volta nella storia della squadra gli è però servito per salvare il suo posto di lavoro, pagando le dieci sconfitte consecutive ai playoff raccolte negli ultimi tre anni contro LeBron James e i Cleveland Cavaliers, di cui le ultime due eliminazioni per 0-4. Il GM Ujiri ora potrà pensare al prossimo allenatore: tra i tanti a disposizione sul mercato - da Mike Budenholzer a Ettore Messina - non è da scartare la possibilità che si proceda con una soluzione interna, in particolare con il nome di Jerry Stackhouse, uno dei più quotati tra i circoli NBA dopo l'ottimo lavoro fatto con i giovani dell'affiliata della D-League dei Raptors.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche